Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 13 Maggio |
San Pancrazio
home iconStorie
line break icon

“Don Mario riferisca a mia moglie che le voglio bene”. Gli ultimi sospiri, poi il coronavirus lo porta via

Corriere Tv

L'ultima benedizione alle salme a Bergamo, prima di essere portate via dall'esercito.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 02/04/20

La pandemia stronca un uomo di Seriate, nella Bergamasca. All'infermiera che lo ha accompagnato prima di morire, ha detto di contattare il suo sacerdote, don Mario Carminati, per fare da tramite con sua moglie, a cui ha dedicato un ultimo pensiero speciale

Lo struggente racconto di don Mario Carminati, parroco di Seriate, nella Bergamasca, nel giorno in cui l’esercito ha portato via un nuovo carico di bare dalla chiesa del paese. A causa del gran numero di decessi legati al coronavirus, le agenzie di pompe funebri non sono state in grado di gestire le richieste. Era il 25 marzo.

Corriere Tv

La telefonata inattesa

Don Mario quella sera era a casa e aveva ricevuto parecchie telefonate di famigliari delle persone decedute, affrante e sconfortate per non aver potuto dare neppure l’ultimo saluto ai propri cari.

Ma durante una di queste telefonate, all’altro capo del telefono arriva la voce di una donna, una infermiera, che dice di aver bisogno di lasciargli un messaggio molto importanta. «Un messaggio da parte di una delle persone che era morta la mattina stessa – ricorda Don Mario – e che quell’infermiera aveva accompagnato e seguito negli ultimi istanti di vita».


COFFIN-GRAVE-FUNERAL

Leggi anche:
Coronavirus, 6 sacerdoti morti a Bergamo. Il vescovo: prova estremamente dolorosa

“Sono contenta che abbia confermato il nostro amore”

Alla infermiera, quella persona – un uomo di Seriate – aveva chiesto di contattare Don Mario, affinché il sacerdote riferisse alla moglie, un ultimo messaggio: «Dica a mia moglie che la voglio tanto tanto bene».

Il parroco, che conosceva quella persona, si mette in contatto poco dopo con la signora, che non si era potuta neppure recare in ospedale. «Le ho riferito le parole del marito. E lei mi ha detto: “Era proprio così, sono contenta che abbia confermato quel nostro amore e l’abbia raccontato in quel modo”».


BERGAMO ITALY CORONAVIRUS

Leggi anche:
Bergamo, le onoranze funebri sono allo stremo

Tags:
bergamoprete
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni