Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 12 Aprile |
Santa Teresa de los Andes
home iconStorie
line break icon

“Cristo” di oggi: 4 storie di dedizione fino alla morte

MARTYRS

Fair use

Luisa Restrepo - pubblicato il 01/04/20

Morire per un sorriso

ANAS AL BASHI
Fair use

Anas al Basha lavorava come direttore di un centro di una ONG chiamata Space of Hope (Spazio di Speranza), una delle tante iniziative locali che operavano ad Aleppo (Siria).

Questa organizzazione si dedica a offrire terapia e assistenza economica a circa 365 bambini che hanno perso uno o entrambi i genitori.

A 24 anni, Anas ha deciso di rimanere nonostante l’aumento degli attacchi dell’ISIS, per donare allegria ai più piccoli.

Tutta la sua famiglia si era già allontanata da Aleppo, e lui percorreva le strade deserte, anche a rischio della propria vita, per arrivare all’ospedale, travestirsi da pagliaccio e offrire un po’ di gioia ai piccoli ricoverati.

Anas non ha ascoltato i suoi genitori che cercavano di persuaderlo ad abbandonare la città, ed è morto in un attacco aereo nel quartiere Mashhad di Aleppo il 29 novembre 2016.

Donare la vita nel campo di concentramento

FR MAXIMILIAN KOLBE
Public Domain

Massimiliano Maria Kolbe era nato in Polonia nel 1894. A 13 anni era entrato nel seminario dei Francescani. Conclusi gli studi a Roma, nel 1918 era stato ordinato sacerdote.

Nel 1939 venne imprigionato insieme ad altri frati e mandato nei campi di concentramento di Germania e Polonia. Fu liberato poco tempo dopo, nel giorno dedicato all’Immacolata Concezione. Imprigionato nuovamente nel febbraio 1941, venne inviato al carcere di Pawiak, venendo poi trasferito nel campo di concentramento di Auschwitz, dove nonostante le condizioni terribili portò avanti il suo ministero.

La notte del 3 agosto 1941, un prigioniero della stessa sezione a cui era assegnato Massimiliano fuggì. Come rappresaglia, il comandante del campo ordinò di scegliere dieci prigionieri a caso da giustiziare. Tra gli uomini scelti c’era il sergente Franciszek Gajowniczek, polacco come Massimiliano, sposato con figli.

Massimiliano, che non era tra i dieci prigionieri, si offrì di morire al suo posto. Il comandante del campo accettò lo scambio, e Massimiliano venne condannato a morire di fame insieme agli altri nove prigionieri. Dieci giorni dopo la sua condanna, visto che era ancora vivo, i nazisti gli somministrarono un’iniezione letale. Era il 14 agosto 1941.

Un anno dopo la sua elezione, Giovanni Paolo II ha detto ad Auschwitz che “Massimiliano Kolbe ha fatto come Gesù: non ha subìto la morte, ma ha donato la vita”.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
gesù cristomortesacrificiovita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
2
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
3
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
4
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
5
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
6
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni