Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconSpiritualità
line break icon

Come fare un esame annuale di coscienza in vista del 2020

PONDER

Sophia Louise | Flickr CC BY-NC-ND 2.0

Philip Kosloski - pubblicato il 31/12/19

Un ottimo modo per progredire nella vita spirituale è guardare indietro e capire cos'ha funzionato e cosa no

L’anno nuovo ci riempie spesso di speranza, e ci diciamo “L’anno prossimo sarà migliore!” Gli ultimi 12 mesi possono non essere andati esattamente come volevamo, e i nostri propositi originari per l’anno nuovo potrebbero essere durati solo fino a metà gennaio. Qualunque sia la situazione, guardiamo al futuro con la speranza che la nostro situazione attuale migliori.

Se aneliamo a quello che potrebbe tenere sollevato il nostro spirito al momento, un esercizio molto più profondo che offre più nutrimento per l’anima consiste nel rianalizzare tutto l’anno ed essere grati per le tante benedizioni (e croci) che Dio ci ha dato.

Questo processo permette alla persona di capire a che punto si trova e dove possono portarla le azioni di Dio. In altre parole, è solo guardando indietro che possiamo andare avanti.

Un modo per riflettere sull’anno passato è fare un Esame Annuale. Questa pratica è semplicemente un’estensione dell’Esame Quotidiano che è un aspetto centrale della spiritualità ignaziana. L’Esame Quotidiano è una pratica in cui l’individuo si ferma due volte durante la giornata (a mezzogiorno e la sera) per esaminare l’attività di Dio e riconoscere mancanze o peccati commessi.

Ecco come potrebbe essere un Esame Annuale sulla base degli Esercizi Spirituali di Sant’Ignazio:

1) Dopo essersi posti alla presenza di Dio, rendetegli innanzitutto grazie per le tante benedizioni ricevute durante l’anno trascorso. Analizzate ogni mese, ricordando ciò che è accaduto.

2) Pregate per avere la grazia di comprendere la Provvidenza divina.

3) Analizzate nuovamente ogni mese e prendete nota dei sentimenti o dei movimenti nel vostro cuore mentre svolgete questa attività. Qualunque cosa proviate (che sia un sentimento positivo o negativo), chiedete a Dio di aiutarvi a comprendere perché è accaduto un certo evento.

4) In quarto luogo, chiedete perdono per qualsiasi peccato abbiate commesso, confidando pienamente nella misericordia divina.

5) Guardate infine all’anno nuovo e pensate a dei modi per poter collaborare maggiormente con il progetto d’amore di Dio per la vostra vita.

Se vogliamo progredire spiritualmente nell’anno nuovo, non dobbiamo dimenticare il passato, ma imparare da esso e accettare qualsiasi cosa sia accaduta alla luce della Provvidenza divina. Facendo questo, possiamo andare avanti e farlo in uno spirito di collaborazione, rendendoci conto che è Dio a controllare tutto. Ricordiamo a questo proposito le parole che Dio ha detto al profeta Geremia:

“Io, infatti, conosco i progetti che ho fatto a vostro riguardo – dice il Signore – progetti di pace e non di sventura, per concedervi un futuro pieno di speranza. Voi mi invocherete e ricorrerete a me e io vi esaudirò; mi cercherete e mi troverete, perché mi cercherete con tutto il cuore; mi lascerò trovare da voi – dice il Signore – cambierò in meglio la vostra sorte e vi radunerò da tutte le nazioni e da tutti i luoghi dove vi ho disperso – dice il Signore – vi ricondurrò nel luogo da dove vi ho fatto condurre in esilio” (Geremia 29, 11-14)


young woman thinking

Leggi anche:
E se cambiaste il vostro modo di fare l’esame di coscienza? 

Tags:
esame di coscienza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni