Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 09 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconStorie
line break icon

Amore in ospedale: “Non ti lascio solo, resto qui con te”

COUPLE

Viral

Jaime Septién - pubblicato il 23/12/19

Una coppia di anziani, riflesso d'amore e fedeltà in questo Natale

Lontano da Hollywood e dalle riviste rosa, le storie d’amore autentiche si vivono nei freddi e affollati corridoi degli ospedali. In Messico è avvenuta una di queste storie d’affetto ed eroismo nell’umiltà dell’attesa.

L’Istituto Messicano di Sicurezza Sociale (IMSS) assiste una popolazione di poco più di 80 milioni di aventi diritto, e ogni giorno in ciascuno dei suoi ospedali si vive il dramma umano del dolore, ma anche dell’amore.

È il caso di una donna di 83 anni che aspetta accanto alla barella su cui è steso il marito, di 85, che i sanitari intervengano per amputargli una gamba. È accaduto nella Clinica numero 46 dell’IMSS, a Villa Aldama, nello Stato settentrionale di Nuevo León.

Secondo un resoconto di ADN40, l’anziana ha risposto al marito in attesa dell’intervento che la pregava di non lasciarlo “Non me ne vado dall’ospedale senza di te. Non ti lascerò solo, resto qui”.

La fotografia scattata dal personale della clinica è stata ampiamente diffusa sulle reti sociali come dimostrazione d’amore, fedeltà e abnegazione di due anziani che non hanno altre persone al mondo. La moglie appare esausta, con il capo reclinato sulla barella in cui si trova il marito e il bastone davanti.

In un’altra foto, anch’essa diventata virale, la donna accarezza con grande tenerezza il marito.

Secondo alcuni testimoni, la signora lascia il marito solo per andare in bagno o andare a mangiare qualcosa fuori dalla clinica. I medici si sono affezionati alla coppia e hanno detto alla moglie di andare a riposare perché avrebbero pensato loro al marito, ma la risposta della donna è stata chiara e decisa: “Non vado a casa senza mio marito”.

L’amore e la fedeltà traboccano questo Natale in questa cittadina messicana.

Tags:
amoreanzianimessicoospedale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
2
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Franciscan Mission of Legnano
Cerith Gardiner
Gustatevi la gioia di questi frati e suore francescani che ballan...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni