Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

La crisi demografica e quella ambientale hanno la stessa radice

BIRTH

Di Halfpoint - Shutterstock

Paola Belletti - pubblicato il 27/11/19

I figli sono ricchezza presente e futura, non solo fatica. A chi tocca ricordarlo al mondo?

Basta fare i conti della serva per rendersi conto che non è così (ora che la serva, di fatto, sono io. Nel senso migliore del termine): sprecavo più acqua calda da giovane pensosa universitaria e single che da mamma di quattro figli. Sprecavo più cibo da ragazza in fissa con la dieta che da donna di casa che deve far quadrare i conti. Ma arriveranno gli esperti a fare calcoli seri e inoppugnabili. Nel frattempo resistiamo. Questa riflessione andrebbe ripetuta più ossessivamente dei richiami ansiogeni all’arrivo del black friday:

bisognerebbe avere il coraggio di mostrare che  le due crisi, quella climatica (mi permetto di dire che è più adeguato parlare di crisi ambientale. Il nesso inquinamento antropico e clima non è così univoco. NdR) e quella delle nascite, sono prodotte dalla stessa matrice. All’origine c’è sempre l’individuo ripiegato su se stesso, che egoisticamente definisce la propria affermazione scaricando i costi del proprio benessere su qualcun altro e non accetta una revisione degli stili di vita. Forse in un mondo che corre meno, e riconosce il valore delle relazioni, ci sarà più posto per i boschi e anche per i figli (Ibidem).

La Chiesa lo sa e lo dice, da sempre. E il credente, in quanto persona naturalmente innestata nella civitas, nella comunità umana e politica che precede lo Stato, lo testimonia, e deve portarlo negli ambienti che vive. Altro che fede ininfluente, altro che cattolici irrilevanti. Non è fede, allora, se non si fa cultura e da essa politica.

La speranza nel quadro desolante che resiste alle analisi degli esperti sulla situazione demografica generale è che questo sistema “sembra” soltanto travolgere tutto, perché non può farlo in modo definitivo, può abbattere foreste ma non eliminare i semi.

C’è un resto di popolo, un residuo fisso di umanità, un manipolo di salvati che, insieme ai tanti giusti che di Cristo ancora non sanno, risponde al suicidio rituale di un intero mondo con la vita, propria e dei figli. La Madonna a Medjugorie – per chi ci crede – lo ha detto e in tanti lo ricordano: fate tanti figli. Non abbiate paura del futuro.

Anzi, il futuro ci angoscia proprio a causa della nostra paura di vivere, di fare figli, di costruire.


NEWBORN IN THE FROST

Leggi anche:
Arriva l’inverno (demografico), previste gelate senza precedenti su tutta la penisola

  • 1
  • 2
Tags:
consumismocrisi demograficaindividualismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni