Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconChiesa
line break icon

Le stoccate del Papa al termine del Sinodo su elite nella Chiesa e clero in Amazzonia

Antoine Mekary | ALETEIA

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 27/10/19

Leggere il documento finale senza restare "prigionieri di un gruppo selettivo". "C’è una grande mancanza di zelo apostolico nel clero nella zona non amazzonica per la zona amazzonica"

«Non siamo un gruppo di cristiani di élite». Lo ha ribadito Papa Francesco, che al termine del suo discorso a braccio, in spagnolo, pronunciato il 26 ottobre a conclusione del Sinodo ha esortato a leggere il documento finale a 360°, senza restare «prigionieri di un gruppo selettivo» che va a vedere solo cosa si è deciso nei singoli punti, ma senza considerare il progetto globale, che ad esempio prevede «creatività» nei nuovi ministeri.

Antoine Mekary | ALETEIA

“Assumere nuove persone”

«Assumere nuove persone» ed incrementare il lavoro della Commissione di studio per il diaconato femminile. È un’altra delle indicazioni suggerite dal Papa, nel discorso a braccio pronunciato al termine del Sinodo per l’Amazzonia.

«Bisogna riflettere su cosa significa il ruolo della donna nella Chiesa», ha detto Francesco: «Quando pensiamo al ruolo della donna nella Chiesa, pensiamo solo alla parte funzionale. Ma il suo compito va molto oltre la funzionalità», ha aggiunto citando come esempio il ruolo della donna «nella trasmissione della fede e della cultura».

L’esortazione post-sinodale

«La coscienza ecologica – ha poi spiegato il Santo Padre – è una coscienza che progredisce e che denuncia la violazione compulsiva e la distruzione di cui l’Amazzonia è uno dei punti più importanti. È un simbolo. Ha a che fare con il futuro, con i giovani, con il movimento di Greta, che dicono: il futuro è nostro».

Infine Francesco ha sottolineato che «l’esortazione postsinodale non è obbligatoria». «Forse – ha concluso – è opportuna una parola del Papa, tutto dipende dal tempo che ho per pensare» (Agensir, 26 ottobre).


synod amazzonia

Leggi anche:
“Vi vedo dubbiosi e preoccupati”. Un indigeno scuote il Sinodo per l’Amazzonia

“Almeno un anno in terra di missione”

Il Papa ha anche proposto «almeno un anno in terra di missione» come requisito obbligatorio da inserire per i giovani candidati al sacerdozio e nel curriculum di chi vuole svolgere il servizio diplomatico nella Santa Sede.

Riferendosi ai giovani diplomatici, Francesco ha sottolineato che il tirocinio non va svolto «alla nunziatura, ma al servizio di un vescovo in terra di missione».

Antoine Mekary | ALETEIA

La ridistribuzione del clero

Altra questione da affrontare, «la ridistribuzione del clero nel medesimo Paese»: «C’è una grande mancanza di zelo apostolico nel clero nella zona non amazzonica, rispetto alla zona amazzonica», ha denunciato Francesco, riferendosi a un intervento fatto dal cardinale Filoni: «C’è una grande quantità di sacerdoti del proprio Paese inviati nel mondo – in Usa, in Europa – e nessuno da mandare nelle zone amazzoniche del proprio Paese».

Di qui la grande «responsabilità di ogni Conferenza episcopale», nel formare allo «zelo apostolico» soprattutto i giovani sacerdoti.


AMAZONIA

Leggi anche:
Sinodo Amazzonia: ecco le decisioni su preti sposati, diaconesse e rito amazzonico

Tags:
papa francescosinodo amazzonia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni