Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il miracolo: mamma e figlia in grembo sopravvivono a emorragia. “Grazie Cardinal Newman!”

Condividi

Melissa Villalobos racconta l’evento straordinario avvenuto a Chicago nel 2013: il miracolo che è valso la canonizzazione del cardinale, proclamato santo proprio il 13 ottobre scorso. La donna si sveglia in un lago di sangue e lo invoca: «Ho detto: “Per favore, cardinal Newman, ferma il sangue”. E si è fermato».

Il Cardinale John Henry Newman è stato proclamato Santo il 13 ottobre scorso, dopo che il secondo miracolo a lui attribuito – riconosciuto tale dopo anni di indagini indipendenti – ha portato alla positiva conclusione della causa di canonizzazione promossa da padre Mauro De Gioia, postulatore generale della Confederazione dell’Oratorio di San Filippo Neri. Quest’ultimo, nel giorno della proclamazione in Piazza San Pietro, ha così tratteggiato la figura del Santo:

Il Cardinale John Henry Newmann è sicuramente un profeta dei nostri tempi. E ad affascinare è sicuramente la grande sintonia che ebbe con San Filippo Neri. A unirli sono state virtù come l’umiltà, lo stile di gioia e la grande dimensione mistica delle loro esistenze. Solo attraverso queste chiavi si può comprendere Newmann come sacerdote cattolico che scopre attraverso la spiritualità oratoriana il suo amore per Cristo (Avvenire).

Il postulatore è rimasto molto affascinato dalla vicenda del miracolo che ha permesso l’iscrizione del Cardinale, morto nel 1890, nell’albo dei Santi: la salvezza della signora Melissa Villalobos e della bambina che portava in grembo nel 2013.

Leggi anche: Gli straordinari miracoli di Padre Pio per il dono della maternità

Due santini del cardinale: uno in salone e uno in camera da letto

Questa donna di Chicago aveva sentito parlare per la prima volta del Cardinale nel 2000 in una trasmissione dell’emittente televisiva statunitense Ewtn (Eternal Word Television Network), finché nel 2011, come ha raccontato a Chicago Catholic…

mio marito portò a casa un paio di santini del cardinale: ne ho messo uno in sala e uno nella mia camera da letto, cominciando a pregarlo ogni volta che la mia famiglia aveva qualche bisogno. Ho così cominciato a sviluppare un dialogo costante con lui (Tempi).

Il distacco della placenta

Nel 2013, la signora che aveva già quattro bambini piccoli (di 1, 3, 5 e 6 anni), dopo un aborto spontaneo aveva iniziato la gravidanza del quinto. Durante il primo trimestre iniziò a manifestare sanguinamenti, e il 10 maggio, dopo una perdita particolarmente copiosa, il suo medico – che aveva diagnosticato un distacco della placenta – consigliò riposo assoluto a letto fino al parto, previsto per il gennaio successivo. L’indicazione era giustissima ma la povera donna , con un marito che era fuori tutto il giorno per il lavoro, doveva badare ai quattro bambini, per cui rimanere a letto era di fatto impossibile.

“Mi sono svegliata in un lago di sangue”

Cinque giorni dopo, con il marito in missione fuori città, si sveglia in un lago di sangue, ma decide di non chiamare l’ambulanza perché non sa a chi lasciare i figli. Prepara loro la colazione, raccomandando a tutti di non scendere dalla sedia, e sale in camera da letto collassando subito in bagno. Stesa a terra, vorrebbe telefonare, ma non ha con sé il cellulare e, temendo di far aumentare l’emorragia evita di gridare aiuto, sperando che qualcuno dei suoi bambini la raggiunga non vedendola riscendere. Ma da sotto non sente alcun rumore ed arriva a temere che sia successo qualcosa ai figli.

Invoca il beato: “Per favore, cardinale Newman, ferma le perdite di sangue”

A quel punto, in preda al panico per i piccoli, per la bambina che aveva in grembo, e per la sua stessa vita, prega il beato Newman di fermare la perdita di sangue.

Dissi queste esatte parole: “Per favore, cardinale Newman, ferma le perdite di sangue”. Non appena ho terminato la frase, i sanguinamenti si sono bloccati. Mi sono alzata in piedi e ho detto: “Grazie, cardinal Newman, grazie” (Tempi).

Leggi anche: Don Oreste Benzi: “Sii serena, la tua Susanna nascerà sana e libera”

L’emorragia cessa immediatamente e Melissa sente un profumo di rose

Immediatamente l’emorragia cessa, e nel ringraziare il cardinale sente un intenso profumo di rose. Stupefatta arriva a domandargli se il profumo provenga da lui, e subito dopo ne arriva una seconda ondata. In quell’esatto momento percepisce che sia lei che la bambina stanno bene, e si precipita dai figli che trova tranquillamente seduti. Istintivamente pensa fra sé e sé:

“Oh mio Dio! Il mio bambino è ok, io sono ok, i miei quattro figli sono ok, siamo tutti ok” E ho detto: “Grazie cardinal Newman” (Ibidem).

Mentre dice grazie al suo protettore sente per la terza volta il profumo di rose.

L’ecografia che conferma il miracolo e la nascita di Gemma

L’ecografia fatta qualche giorno dopo conferma il miracolo: la placenta non presenta più alcun distacco, e il 27 dicembre 2013 nasce Gemma, perfettamente sana e dal ragguardevole peso di 3,9 chili. Il miracolo che ha salvato due vite ha rivoluzionato l’esistenza di Villalobos che oggi la descrive con queste parole:

Mi sento piena di gioia e di gratitudine, ma voglio anche essere sicura di servire Dio nella mia vita più che posso, sapendo che mi ha guarita. Non voglio sprecare la mia vita. Voglio servire gli altri e i miei bambini e mio marito e voglio comunicare il mio amore per loro e per tutte le persone nella mia vita più che posso e più spesso che posso. Sono stata guarita grazie all’intercessione di Newman così che potessi proseguire la mia vita ordinaria, se questa è la Sua volontà, ma allo stesso tempo voglio essere completamente devota a lui e specialmente a Dio stesso e alla nostra Chiesa (Tempi).

Newman: protettore della vita nascente e della famiglia!

Padre Gioia, riflettendo su questo miracolo, trae una conclusione:

In un certo senso attraverso questo miracolo avvenuto per intercessione di padre Newman egli è divenuto, in questo frangente, il protettore della vita nascente e della famiglia (Avvenire).

E Dio sa bene di quanta protezione oggi abbiamo bisogno per salvaguardare la vita fin dal suo concepimento e il valore della famiglia.

Leggi anche: John Henry Newman sarà santo!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.