Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Monica e le altre: il piccolo inizio del (sempre più grande) Monastero Wi-Fi

Monastero WiFi
Viareggio, inizio settembre 2019, incontro per organizzare secondo capitolo generale Monastero WiFi.
Condividi

A ottobre ci sarà sempre a Roma, ma questa volta nella Basilica di San Paolo Fuori le Mura, il secondo Capitolo Generale. Vogliamo sapere allora da cosa è nato tutto questo. Anzi da chi!

Pensavo a questi appuntamenti come a dei vasti abbeveratoi puliti; come se fossimo bestiole assetate a cui tocca attraversare anche zona desertiche. E lì veniamo a dissetarci per poi ripartire, ognuno per la sua strada. Che ne pensi?

E’ un’immagine bellissima. Sì, vogliamo essere, vogliamo offrire un abbeveratoio pulito, semplicemente. Siamo tutte bassa manovalanza: c’è l’avvocato che pulisce il bagno, per esempio; siamo tutte nel nascondimento tutte nel lavoro per la gloria di Dio..

Aggiorniamo in tempo reale. A che quota siamo oggi con le iscrizioni?

1420 ad oggi. E ci sono tanti che non si sono iscritti, tanti che si iscriveranno solo alla fine, i romani soprattutto. Per questo chiediamo invece che il prima possibile chi intende partecipare si iscriva al più presto, perché possa essere accolto come si deve.

Nessuno deve sentirsi in prestito!

Nessuno. Ah, e poi permettimi di raccontare al volo che da quel primo capitolo generale sono nati tanti piccoli monasteri in giro per l’Italia. Nascono spontaneamente, ognuno con la frequenza e la disponibilità che può dare. Però c’è un format ben preciso. Costanza conosce e parla con il responsabile, deve trattarsi di una persona retta e affidabile e ci devono essere un sacerdote e una chiesa di riferimento. Non ci sono catechesi ma si prega: messa, rosario, adorazione eucaristica…Lo scopo di questi monasterini è pregare e far pregare. Non è un movimento, non è niente di nuovo ma missionarietà della preghiera. Serve un sacerdote che sappia di cosa si tratta, che condivida lo scopo.

Mettiamo un po’ di bandierine?

Come no! Ne sono nati a Udine, Reggio Calabria, Levanto, Chiavari, Firenze, Cosenza, Roma, Milano, San Marino, e stanno nascendo a Bologna, Torino, Trieste…

Ci è piaciuta tantissimo una frase: il primo millennio è stato dei monaci, il secondo dei chierici, il terzo millennio è dei laici. Siamo chiesa, ma laici sempre alla presenza del sacerdote. Laici che obbediscono alla chiesa, ai sacerdoti, che li cercano per poter aumentare la propria fede; ma la nostra missionarietà è unica perché arriva dove il prete non arriva. In ambienti lontani da Dio noi possiamo portarlo dentro o in maniera terroristica (come dicevo prima, pregando) o in maniera aperta, chiara. Lanciando l’argomento, mettendoci la faccia. Possiamo essere le braccia e le mani di Dio in posti diversi, inconsueti.

Piccola nota trash.

Lo sapevo! Ecco che arriva l’eccellenza del kitsch…

L’anno scorso ci siamo vestite leopardate; quest’anno pensavamo di indossare le piume, per prenderci in giro ed essere un po’ ridicole. Non vogliamo sembrare nemmeno troppo ordinate, non ci piace. Qualche nota un po’ cafona ci sta. Vogliamo essere belle dentro e fuori; vogliamo essere allegre. Siamo donne che vanno dal parrucchiere, per intendersi, che si impegnano ad essere belle per se stesse e per i propri mariti. Ma belle soprattutto perché innamorate di Dio. La bellezza spirituale emerge, anche se sei brutta.

Allora ci vediamo il 19 ottobre puntuali alla Basilica di San Paolo Fuori le Mura. Mettiamo di nuovo anche qua sotto locandina e mail per iscrizioni. Grazie Monica e buon lavoro (sciatagallina!)

LOCANDINA MONASTERO WI-FI
Monastero WiFi
Locandina del secondo capitolo generale del monastero WiFi, 19 ottobre 2019
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni