Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Abbandonatevi alla Provvidenza divina con questa preghiera

DIVINE PROVIDENCE
Condividi

Composta da Santa Giovanna Francesca di Chantal, si basa sulla fiducia totale in Dio

A metà del XVII secolo, Santa Giovanna Francesca di Chantal sopportò molte prove e sofferenze con l’aiuto di San Francesco di Sales, suo direttore spirituale, che l’aiutò ad affrontare il lutto per la morte del marito e a trovare un significato più grande per la vita.

Ispirata dallo zelo missionario di San Francesco, Santa Giovanna Francesca aiutò a fondare un nuovo ordine religioso chiamato Ordine della Visitazione di Maria, le cui religiose dedicavano la propria vita a servire i poveri e i malati e si abbandonavano quotidianamente alla Provvidenza divina. Le suore dovevano confidare totalmente nella volontà di Dio, e riponevano la massima fiducia nella Sua capacità di far fronte alle loro necessità.

Ecco una preghiera composta da Santa Giovanna Francesca di Chantal che può incoraggiarci a fare lo stesso e ci sfida a mettere tutto nelle mani di Dio e a permettergli di avere una maggiore influenza sulla nostra vita:

O sovrana bontà della sovrana Provvidenza del mio Dio! Mi abbandono per sempre alle Tue braccia. Gentili o severe, guidami ovunque Tu voglia; non considererò il modo che sceglierai, tieni i miei occhi fissi su di Te, mio Dio, che mi guidi. La mia anima non trova riposo senza le braccia e il petto di questa Provvidenza celeste, la mia vera Madre, mia forza e mio baluardo.

Decido quindi con la Tua divina assistenza, o mio Salvatore, di seguire i Tuoi desideri e i Tuoi ordini, senza pensare o esaminare perché Tu faccia questo piuttosto che quello. Ti seguirò ciecamente secondo la Tua volontà divina, senza cercare di seguire le mie inclinazioni.

Sono quindi determinata a lasciare tutto a Te, non facendo altro che pormi in pace tra le Tue braccia, non desiderando se non quello che Tu mi inciti a desiderare, volere, desiderare. Ti offro questo desiderio, mio Dio, supplicandoti di benedirlo; intraprendo tutto ciò che implica, confidando sulla Tua bontà, liberalità e misericordia, con totale fiducia in Te, senza confidare in me stessa e consapevole della mia infinita miseria.

Amen!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni