Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Sant'Antonio Maria Claret
Spiritualità

Sant'Alfonso de' Liguori e il quadro con le impronte dell'anima dannata

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 18/05/19

Ciò detto, s’inginocchiò al genuflessorio e toccò con le mani il quadro, lasciandovi le impronte di fuoco che ora si vedono.

dark-art.jpg
https://pixabay.com/photos/dark-art-daemon-the-witch-fireball-2838965/

Il quadro nascosto

Fortemente scosso da questa apparizione e meditando sulla triste sorte della sua amante, l’uomo si convertì, vivendo santamente per il resto della vita.

Poiché le famiglie dei due protagonisti erano bene in vista a Firenze, padre Giuseppe Scaramelli, superiore dei preti della Missione di Casa San Jacopo, per riguardo al loro onore, cercò di occultare il fatto. Per questo motivo tenne presso di sé il quadro e l’inginocchiatoio. E li portò con sé anche quando fu trasferito a Napoli, portò con sé il quadro. Redasse il 4 novembre del 1712, una testimonianza del fatto prodigioso, di cui era stato testimone oculare. Tale dichiarazione è munita del sigillo della Congregazione.




Leggi anche:
Cosa pensano i dannati all’inferno?

Lo “choc” di Alfonso

Il quadro di Gesù Crocifisso si trova tuttora a Napoli, presso la Casa della Missione, via Vergini 51.

Il 26 marzo del 1722 entrò nella Casa dei Vergini a Napoli il giovane avvocato Alfonso de’ Liguori con altri giovani per partecipare ad un corso di esercizi spirituali tenuti dal padre D. Vincenzo Cutica.

Dopo la predica sull’inferno, tema consueto in un corso di esercizi spirituali, il predicatore mostrò ai partecipanti il quadro di Gesù Crocifisso con l’impronta delle mani roventi dell’anima dannata. Alfonso, che già da qualche tempo viveva una profonda crisi spirituale, fu talmente scosso a quella vista che decise in cuor suo di cambiare vita e dedicarsicompletamente al servizio di Dio.

Vescovo redentorista

LIGUORI
Shutterstock-Zvonimir Atletic

A trent’anni divenne sacerdote. A trentasei fondò la Congregazione del SS. Redentore. A sessant’anni fu eletto vescovo di Sant’Agata dei Goti (Benevento). Scrisse molti libri di morale e di ascetica. Morì il 1787 all’età di novantun anni e fu canonizzato nel 1832.




Leggi anche:
Le 12 regole di Sant’Alfonso per essere un buon avvocato

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
animedannazionesant'alfonso maria de liguorivocazione
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni