Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 01 Marzo |
Sant'Auguste Chapdelaine
home iconNews
line break icon

Jean Vanier è entrato in cure palliative

JEAN VANIER

Stéphane OUZOUNOFF/CIRIC

Aleteia - pubblicato il 19/04/19

La notizia è stata diramata ieri, 18 aprile: il novantenne fondatore de L’Arche è entrato in cure palliative.

Fondatore de L’Arche e di Foi et Lumière, Jean Vanier è entrato in cure palliative, abbiamo appreso il 18 aprile. Novantenne, era già stato vittima di una crisi cardiaca nel 2017. Da allora era a riposo, alternando momenti di remissione e cure, viveva fino a poco fa in seno a L’Arche, nella sua piccola casa di Trosly-Breuil (Oise).




Leggi anche:
Jean Vanier, un modello di vecchiaia tranquilla?

Oggi è difficile dire se stia vivendo i suoi ultimi giorni o le ultime settimane, ma nello scorso settembre Jean Vanier confidava ad Aleteia: «Oggi non ho più del futuro, ma sono felice nell’istante presente. In ogni momento».

«Dacci dei cuori attenti»

Da decenni l’opera che ha fondato accompagna migliaia di persone in tutto il mondo. Nel 2018, L’Arche in Francia contava 4.000 membri, tra cui 1.800 persone handicappate, 750 benefattori e 400 volontari. La sua preghiera, “Dacci dei cuori attenti”, è recitata quotidianamente nelle case de L’Arche.

O Maria, dacci dei cuori attenti,
umili e dolci,
per accogliere con tenerezza e compassione
tutti i poveri che tu mandi verso di noi.

Donaci cuori pieni di misericordia
per amarli, servirli,
estinguere ogni discordia
e vedere nei nostri fratelli sofferenti e spezzati
la presenza di Gesù vivente.

Signore, dacci la tua benedizione per mano dei tuoi poveri.
Signore, sorridici nello sguardo dei tuoi poveri.
Signore, ricevici un giorno
nella lieta compagnia dei tuoi poveri.

Amen.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
cure palliativejean vanier
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
4
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
5
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
6
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni