Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconChiesa
line break icon

Falsa religiosità. La malattia da cui tutti dovremmo fuggire

FARISEI

Shutterstock/Bykofoto

Catholic Link - pubblicato il 28/03/19

di Sandra Ere

Sembra che anche all’interno della religione ci piaccia “incasellare”. Devo confessare che trascorrendo del tempo con un gruppo di giovani cattolici impegnati si inizia a sentire la necessità di essere più spirituali o religiosi: “Questa medaglietta è troppo piccola?”, “Dovrei conoscere il nome del mio vescovo?” E così smettiamo di onorare il nostro cammino personale con Dio.

Onorare il mio cammino personale? Con questa poesia di León Felipe che mi ha spiegato il mio direttore spirituale capiamo meglio le cose: “Nessuno è andato ieri, né va oggi, né andrà domani verso Dio per questa stessa strada che percorro io. Per ogni uomo il sole custodisce un nuovo raggio di luce… e Dio un cammino vergine”.

Non so se avete trovato 10 nuovi santi da pregare, 3 modi per recitare il Rosario, 2 possibili novene per ogni problema, 4 sacerdoti eccellenti per confessarvi, 2 modi di vestirvi per vedervi “più di Dio”, 5 ONG con cui collaborare e 6 influencers cattolici da seguire, 3 gruppi di WhatsApp per pregare per qualcosa di diverso…

Falsa religiosità

All’improvviso cadiamo nel “consumismo” anche dell’aspetto spirituale-religioso, credendo che ci sia sempre qualcosa che “ci manca”. Non smettiamo di cercare e di paragonarci agli altri. Questa malattia è nota come “falsa religiosità”. Mentre facevo gli Esercizi Spirituali, ho detto al mio direttore spirituale che preferivo alle meditazioni il mio Rosario quotidiano, e allora mi ha chiesto: “Ma parli con Dio, con Maria? Le nostre devozioni riguardano sempre l’affetto. Se qualcosa non ti fa sentire più vicino, più amato, cerca cosa invece riesce a farlo!” (ovviamente questo non significa affatto smettere di recitare il proprio Rosario quotidiano, vedrete più in seguito a cosa mi riferisco).

1. Chiedetevi che frutti vi lascia la vostra preghiera

Come combattere la tentazione di aver bisogno di essere, o meglio di sembrare, un cristiano migliore? Il maligno ci fa sentire che Dio si allontana e che ci guadagniamo la sua presenza con più accessori, preghiere, ecc., senza capire prima che i miei meriti sono insignificanti di fronte al regalo gratuito della presenza di Dio. Senza entrare in dialogo con colui che inganna, bisogna allora contraddirlo confidando nel fatto che Dio ci ama sempre allo stesso modo. Le preghiere servono per riconoscere quell’amore e non per guadagnarselo – l’amore ci è già stato dato.

Chiedetevi quali preghiere/devozioni in questo momento della vostra vita vi aiutano a riconoscerlo, non vi schiavizzano e vi danno più vita che timore. Santa Teresa d’Avila diceva: “Dalle devozioni assurde e dai santi amareggiati liberaci, Signore”. Le nostre devozioni assurde sono quelle che sembrano essere più importanti del nostro rapporto con Cristo. Ci riempiono di timore e di un’enorme scrupolosità. Ci lasceranno amareggiati, e l’amarezza ci porterà nuovamente a devozioni assurde… ecco il ciclo della falsa religiosità.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
malattiareligione
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni