Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Navi Ong ferme nei porti, il Papa: un’ingiustizia, vogliono far annegare i migranti?

Papa Francesco durante l'intervista alla tv spagnola laSexta
Condividi

Stoccata e provocazione del pontefice alla tv spagnola, che ribadisce di apprezzare l'accoglienza al respingimento

«Tenere ferma la nave è un’ingiustizia. Perché lo fanno? Per farli annegare?» così ha risposto papa Francesco al giornalista spagnolo Jordi Évole della tv laSexta alla domanda se sapesse che «nel porto di Barcellona è stata bloccata la nave di Open Arms».

Lo “stop” della Capitaneria di porto

A gennaio la Capitaneria di porto di Barcellona aveva negato alle tre navi della Ong Proactiva Open Arms il permesso di lasciare il porto catalano per raggiungere il Mediterraneo Centrale e proseguire nella attività di ricerca e soccorso delle vite dei naufraghi, in arrivo dalla Libia (Avvenire, 27 marzo).

@DR

“Maestra di accoglienza”

Anche ieri, 26 marzo, il pontefice era tornato sul tema dei migranti durante la sua prima visita ufficiale in Campidoglio: «Ancora più decisivo – aveva detto tra l’altro – è che Roma si mantenga all’altezza dei suoi compiti e della sua storia, che sappia anche nelle mutate circostanze odierne essere faro di civiltà e maestra di accoglienza, che non perda la saggezza che si manifesta nella capacità di integrare e far sentire ciascuno partecipe a pieno titolo di un destino comune» (Il Fatto Quotidiano, 27 marzo).

Dagli abusi alle donne

Évole aveva ha incontrato papa Francesco lo scorso venerdì 22 marzo a Roma. Durante il colloquio durato più di un’ora, il Papa non ha esitato su nessuna delle questioni sollevate dal giornalista de laSexta, come i casi di abusi sessuali commessi da religiosi, il ruolo delle donne nella chiesa, la memoria storica, la disuguaglianza o l’immigrazione e rifugiati. L’intervista esclusiva andrà in onda integralmente domenica 31 marzo sulla tv spagnola laSexta.

https://www.youtube.com/watch?v=bQlrFgcUr30

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.