Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 27 Novembre |
Prima domenica d'Avvento
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Cosa ha fatto il gestore di un ristorante quando ha visto gente che frugava tra i suoi rifiuti

GARBAGE

ERICH FERDINAND | CC BY 2.0

Cerith Gardiner - pubblicato il 23/01/19

Michelle Lussier vuole che ai bisognosi venga mostrato il rispetto che meritano

Quando Michelle Lussier, general manager del ristorante Little Caesar’s di Fargo, in North Dakota (Stati Uniti), ha notato delle persone che frugavano tra i rifiuti della sua struttura per prendere gli avanzi ha deciso di affrontare il problema in modo inaspettato, appendendo un cartello alla finestra chiedendo a chi cerca del cibo di entrare nel ristorante per mangiare una pizza e bere un bicchier d’acqua.

Il cartello diceva semplicemente:

“Alla persona che cerca nella spazzatura per il prossimo pasto: sei un essere umano e vali più di un pasto trovato tra i rifiuti. Per favore, entra e prendi gratis un paio di fette di pizza calda e un bicchier d’acqua. Non ti verrà fatta alcuna domanda”.

Con una mossa che offre dignità e rispetto a chi attraversa un periodo difficile, la Lussier vuole che la gente si senta accolta e non imbarazzata dalla sua situazione.

La manager è andata anche oltre, rendendo la piaga dei senzatetto nel quartiere un progetto per il ristorante. Come mostra il video che riportiamo, ha messo alla cassa una cassetta per le offerte per incoraggiare i clienti a donare qualcosa per gli “800+ homeless” della zona. Il ristorante porta anche i suoi avanzi alla banca del cibo locale.

La compassione e l’empatia della Lussier e una bella fetta di pizza sono la combinazione caritatevole perfetta!

Tags:
caritacibopoveri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni