Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 notizie che avete perso perché distratti dal post di Salvini e della Isoardi

EGYPT ITALY
AFP I Instagram I Elisa Isoardi
Condividi

Non c’è feed di Facebook in cui un post ogni tre non sia quello della foto della Isoardi su Instagram che ci comunica coi versi di Gio Evan che la storia tra la bella conduttrice e il ruspante vicepremier milanese è finita.

Non c’è stato modo di non essere coinvolti da questa notizia che – francamente – al di là della simpatia o meno verso i due protagonisti oggettivamente non ci dice nulla, non migliora la nostra vita ma sopratutto ci distrae da accadimenti ben più importanti e più impellenti. Ne abbiamo scelti cinque, siamo sicuri che almeno uno o due di essi ve li siete persi…

L’appello all’Italia del marito di Asia Bibi: “aiutateci!”

«Faccio appello al Governo italiano affinché aiuti me e la mia famiglia ad uscire dal Pakistan». È il drammatico appello al telefono con Aiuto alla Chiesa che Soffre di Ashiq Masih, marito di Asia Bibi. Mentre la donna resta ancora in carcere in attesa della registrazione della sentenza di assoluzione, la famiglia vive nella paura. Le proteste dei fondamentalisti, che continuano a chiedere che Asia venga giustiziata, hanno costretto i familiari della donna a rimanere chiusi in casa in un luogo sicuro. Nei giorni scorsi anche l’avvocato difensore di Asia, Saif ul-Malook è stato costretto ad andare all’estero.

«Siamo estremamente preoccupati perché la nostra vita in pericolo – dichiara l’uomo ad ACS – Non abbiamo neanche più da mangiare perché non possiamo uscire a comprarlo».

Ashiq chiede dunque asilo al governo italiano e soprattutto un aiuto a lasciare il Paese. Al contempo l’uomo invita i media e la comunità internazionale a mantenere alta l’attenzione sul caso di Asia. «È stata proprio questa attenzione a tenerla in vita finora. E ringrazio in particolare Aiuto alla Chiesa che Soffre che, invitandoci al proprio evento del Colosseo rosso, ci ha offerto l’opportunità di parlare al mondo».

Le elezioni di Midterm americane

Occhi puntati stanotte (ora italiana a partire dalla mezzanotte) per la tornata elettorale di “metà mandato” negli Stati Uniti. Il Presidente Donald Trump, leader controverso in patria e all’estero, scoprirà se potrà continuare a fare affidamento su una maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato. I Democratici, il partito all’opposizione, è in grande fermento e tenterà di strappare ai Repubblicani almeno il controllo della Camera dei Rappresentanti che si rinnova interamente e dove molte giovani donne di estrazione latina e marcatamente più a sinistra rispetto alle posizioni degli ultimi vent’anni (da Clinton a Obama) tenteranno di vincere molti seggi in giro per il paese. Trump è un presidente con un basso indice di gradimento negli USA, ma è in rimonta nelle ultime settimane, e il risultato finale è tutt’altro che deciso. La possibilità per il Presidente di avere una maggioranza forte in tutto il Congresso è naturalmente cruciale per portare avanti i propri progetti politici, i quali – vista l’importanza dell’America – hanno spesso un riflesso mondiale. Seguire quindi l’evoluzione politica americana non è un mero esercizio filosofico…

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni