Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’altra preghiera di Leone XIII per proteggere la Chiesa dal diavolo

LUCIFER
LUCIFER: "Nosilec luči" ali "jutranja zvezda" (pred njegovim padcem).

Kako si padel z neba, danica, sin zore, zgrmel na zemljo, zmagovalec narodov (Iz 14,12).
Condividi

Per la seconda metà di questo mese di ottobre, ecco una preghiera a san Giuseppe, patrono della Chiesa universale: Leone XIII ne raccomandava la recita alla fine del rosario.

Nel corso di questo mese di ottobre, i cattolici sono invitati a recitare il rosario e a pregare l’arcangelo Michele utilizzando la preghiera di esorcismo di papa Leone XIII per proteggere la Chiesa dal demonio. Ma sapevate che Leone XIII teneva tanto anche al fatto che i fedeli accompagnassero il rosario con una preghiera a san Giuseppe? Insieme con la Santa Vergine e con l’arcangelo San Michele, diceva, San Giuseppe aiuta i cristiani a rispedire il diavolo all’inferno.

San Giuseppe è incaricato di vegliare sulla sicurezza del Redentore e della Madre, la Vergine Maria, e di proteggere oggi il Corpo mistico di Cristo che è la Chiesa. I demonî lo sanno, e sanno quanto sia potente nell’adempiere il proprio compito. Egli è il loro “terrore”, e allora quelli fanno di tutto per farlo dimenticare nella lotta contro le tenebre. Ma Leone XIII, il 15 agosto 1889, si esprime pubblicamente – era una prima volta nella Chiesa – sull’importanza di invocare san Giuseppe, che aveva appena proclamato patrono della Chiesa universale – «con singolare devozione e animo fiducioso, insieme alla Vergine Madre di Dio» nei momenti di difficoltà e di prova. «soprattutto quando il potere delle tenebre sembra possa osare tutto a danno della cattolicità», precisa nella lettera enciclica Quamquam pluries, il popolo cristiano deve abituarsi a questa venerazione radicandola «nelle istituzioni e nelle abitudini cattoliche», esortava il papa.

Ed è così che fu prescritta «ogni anno in perpetuo», per tutto il mese di ottobre, una preghiera a san Giuseppe contestuale alla preghiera del rosario. Tale preghiera è raccomandata per allontanare il demonio e ogni sorta di tentazioni:

A te, o beato Giuseppe, stretti dalla tribolazione ricorriamo, e fiduciosi invochiamo il tuo patrocinio dopo quello della tua Santissima Sposa.

Deh! per quel sacro vincolo di carità che ti strinse all’Immacolata Vergine Madre di Dio, e per l’amore paterno che portasti al fanciullo Gesù, guarda, te ne preghiamo, con occhio benigno la cara eredità che Gesù Cristo acquistò col suo sangue, e col tuo potere ed aiuto sovvieni ai nostri bisogni.

Proteggi, o provvido Custode della divina Famiglia, l’eletta prole di Gesù Cristo; allontana da noi, o Padre amantissimo, la peste di errori e di vizi che ammorba il mondo; assistici propizio dal cielo in questa lotta contro il potere delle tenebre, o nostro fortissimo protettore; e come un tempo salvasti dalla morte la minacciata vita del pargoletto Gesù, così ora difendi la santa Chiesa di Dio dalle ostili insidie e da ogni avversità: e stendi ognora sopra ciascuno di noi il tuo patrocinio, affinché sul tuo esempio, e mercé il tuo soccorso, possiamo vivere virtuosamente, piamente morire, e conseguire l’eterna beatitudine in cielo. Così sia.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.