Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
home iconNews
line break icon

Donne da tutto il mondo hanno condiviso storie laceranti sulla perdita del loro bambino

ULTRASOUND

Andrealebeaublog | Instagram | Fair Use

Anna O'Neil - pubblicato il 17/10/18

Su Scarymommy, Amanda Czerniawski racconta la storia di sua figlia, che ha perso alla 22ma settimana:

“Per un breve istante l’ho tenuta tra le braccia. Non era un ‘prodotto del concepimento’, come un medico l’aveva descritta un giorno prima. Aveva il profilo di mio marito. La causa della sua morte non è mai stata determinata, ma so che era perfetta. Dopo il parto mi sono ripresa in fretta – a livello fisico, ovviamente. La morte di mia figlia mi ha distrutta a livello emotivo e spirituale. Anziché comprare una culla, ho comprato una bara e una lapide. Sono passati cinque anni dalla morte di mia figlia. Ho taciuto il mio dolore per cinque anni perché era sconveniente, scomodo e brutto, ma non resterò più in silenzio”.

La blogger e imprenditrice ha celebrato la Giornata in modo splendido su Instagram:

View this post on Instagram

A post shared by Lindsay Ostrom (@lindsaymostrom)

Ha scritto: “Sarei onorata di ricordare un bambino con voi se avete voglia di condividere qualcosa – un nome, una data, un cuore – nei commenti. Lo abbiamo fatto l’anno scorso, ho letto tutti i nomi, ho pianto e ho inviato tutto il mio amore a quelle piccole anime, e quest’anno farò lo stesso perché fa bene essere tristi per qualcosa per cui vale la pena di esserlo… Unitevi a noi se volete – accendete delle candele, dite i loro nomi, sappiate che i vostri (e i miei) bambini sono amati e sentiamo davvero la loro mancanza”.

La Ostrom ha riconosciuto che non è facile parlare di una perdita di questo tipo. La Giornata Mondiale del Ricordo della Gravidanza e della Perdita di un Figlio è “solo una giornata in cui è un po’ meglio parlarne” rispetto al solito. Centinaia di followers hanno risposto al suo post, ricordando bambini persi di recente e altri persi decenni fa, o fratelli e nipoti mai conosciuti.

L’aborto influisce su tutti noi. La maggior parte delle famiglie ricorda un bambino, un fratello o un cugino che manca all’appello. Ottobre è il mese del ricordo della gravidanza e della perdita di un figlio, ma camminiamo insieme tutto l’anno e non vergogniamoci delle nostre storie.

  • 1
  • 2
Tags:
aborto spontaneocondivisionedolore
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni