Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Luisa Corna: vi racconto i miei incontri con Natuzza Evolo e Padre Pio

Youtube
Condividi

La showgirl: la mistica ha letto nel cuore mio e di mia madre. Il santo di Pietrelcina? "Un vero uomo"

Classe 1965, volto noto della tv degli anni ’90, bresciana e bellissima. Ritratto di Luisa Corna, che, abbandonata la tv, oggi fa la cantante a tempo pieno. A marzo 2018 ha presentato il suo nuovo tour “Angolo in cielo” e il suo singolo “Col tempo imparerò” sta avendo un buon successo di pubblico e critica.

Luisa è anche una donna di grande fede, tramandata da una famiglia religiosa e dedita al volontariato. Qualche tempo fa ne parlò in un’intervista rilasciata al portale cattolico Cristiani Today (giugno 2017). In particolare la sua vita spirituale è stata segnata da due incontri: quelli, in circostanze diverse, con la mistica Natuzza Evolo e Padre Pio da Pietrelcina.

La serata benefica

L’incontro con la mistica è avvenuto in Calabria. «Mi avevano coinvolto per cantare in una serata benefica – racconta Luisa alla giornalista Rita Sberna – dove venivano raccolti dei fondi per ricostruire la chiesa che Natuzza da tanto sognava, e anche una struttura per poter dare ospitalità ai famigliari dei degenti in ospedale. Era un grande progetto a cui teneva molto, ed era diventata la sua missione. Chiesi insieme a mia mamma, che era con me, se era possibile incontrare Natuzza prima del concerto perché, tra l’altro, non stava molto bene (da lì a qualche mese ci avrebbe lasciato ndr). Grazie a Dio ci ha accolto, e devo dire che è stato un bellissimo incontro perché era una donna dolce, carina, solare».

© Public Domain

Una persona “illuminata”

Ecco cosa accadde. «Quando siamo entrate, subito ci ha chiesto se poteva abbracciarci. Quando si rivolse a parlare a mia madre, è riuscita a coinvolgerla emotivamente perché la toccò nel segno. Se una persona riesce a leggerti dentro e ti dà delle risposte a domande che in un certo senso nemmeno fai, ti tocca veramente dentro. Le persone come lei sono illuminate di un qualcosa che non si può definire, ed hanno una grandissima umanità».

“Sento vicino Padre Pio”

Col santo di Pietrelcina, la cantante ha avuto un rapporto indiretto. E’ andato a scoprire la sua spiritualità nei luoghi in cui è vissuto. Tra Pietrelcina e San Giovanni Rotondo è avvenuto il “contatto” con Padre Pio.

«E’ un santo che mi ha sempre incuriosito – confida Luisa – perché oltre al suo misticismo l’ho sempre avvertito come una persona molto vera e lo sento vicino. Un uomo che ha avuto una grandissima forza e che ha lottato tantissimo: ho avuto modo di andare a visitare i luoghi in cui è vissuto ed in cui è stato. Ciò che mi ha sempre affascinato di lui è questo duplice aspetto: di vero e uomo e di religioso».

ŚWIĘTY OJCIEC PIO
EAST NEWS

“Papa Francesco è una persona come noi”

Luisa aggiunge anche che la preghiera è un momento centrale delle sue giornate. Le trasmette «serenità». «La fede – evidenzia ancora a Cristiani Today – è un bisogno, una necessità in qualcosa che va al di là della vita terrena. Per me pregare è un momento di meditazione, un momento in cui entro in contatto con me stessa e sento la pace».

Infine un pensiero su Papa Francesco: «E’ straordinario, mi piace tantissimo. E’ un persona come noi. Lui non è distante dalla gente, ma si mette al servizio delle persone, non giudica ed è molto simpatico!».

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni