Aleteia
mercoledì 30 Settembre |
Santi Arcangeli
Storie

Per evitare la prigione accetta di fare il Cammino di Santiago

PIELGRZYM NA CAMINO

Shutterstock

Elzbieta Zajaczkowska | Wed Aug 08 2018

Un cammino educativo


Seguendo il consiglio di Lunghi Cammini, il giudice ha proposto il pellegrinaggio stabilendo delle condizioni ben definite. Il ragazzo doveva impegnarsi a compiere tutto il percorso, non poteva consumare droghe, alcool e tabacco e si impegnava a non usare il cellulare in nessun caso. Se non avesse rispettato qualcuna di queste condizioni, sarebbe andato subito in carcere.
Il ragazzino è partito accompagnato da un “angelo custode”, Fabrizio, un volontario di 68 anni, professore in pensione, che aveva la responsabilità di assicurarsi che la sentenza venisse eseguita seguendo le condizioni stabilite. I due pellegrini avevano un budget di 40 euro al giorno per vitto e alloggio.

Tra discussioni e preghiere


Il percorso non è stato sempre facile. Il ragazzino si arrabbiava regolarmente e ha avuto molti momenti di dubbio, e il percorso è stato un’alternanza di discussioni e preghiere. A poco a poco si è sviluppato un forte legame tra i due. Superati molti momenti di scoraggiamento, sono finalmente arrivati a Santiago de Compostela. Al ritorno a Venezia, ciascuno dei due ha testimoniato quanto il viaggio l’abbia cambiato e l’amicizia che è nata tra di loro. Fabrizio ha affermato che il pellegrinaggio è stato per lui un vero “apprendimento di apertura, comprensione e accettazione dell’altro”. Quanto al ragazzino, il Cammino gli ha permesso di “riflettere sulla sua vita”. Ha anche espresso la sua immensa gratitudine a Fabrizio: “La sua presenza è stata per me come una spina che mi pungolava costantemente. Ma è stata una spina al contempo dolorosa e positiva: mi ha mostrato una vita vera e veri valori. E ho anche trovato un nonno!” Per Isabella Zuliani, direttrice dell’associazione, queste esperienze di reinserimento sono una soluzione che evita i rischi associati al carcere. La loro forza è essere caratterizzate dalla difficoltà e dalla rinuncia, e rappresentano un modo eccellente di aiutare i giovani a trovare la giusta strada nella loro vita.
  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
cammino di santiago
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: "Ho visto i ...
Gelsomino Del Guercio
Parla il sacerdote che ha vinto 35mila euro a...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Oleada Joven
Lettera di Gesù a te: dalla mia croce alla tu...
LUXOR FILM FESTIVAL
Zoe Romanowsky
Un filmato potente di appena un minuto sul ma...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni