Aleteia
martedì 27 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Storie

Michael Bublé torna sul palco dopo che il figlio ha sconfitto il cancro

MICHAEL BUBLE,SON,CANCER

ET Canada | YouTube

J.P. Mauro - pubblicato il 07/08/18

“Anziché parlare del dolore e della negatività della situazione, vorrei approfittare dell’opportunità per dire davvero grazie. A tutte le persone che hanno inviato le loro preghiere, che hanno mandato i propri auguri, che… che hanno sofferto per noi. Non siamo l’unica famiglia ad aver vissuto una situazione del genere, ce ne sono tante, e siamo estremamente grati per l’amore che abbiamo ricevuto. C’è voluto molto tempo. Trovo difficile non emozionarmi per questo. Ci ha tenuti in vita”.

Michael Bublé ha trattenuto a stento le lacrime nel corso di una conferenza stampa a Dublino, qualche giorno prima di apparire nel suo primo concerto in quasi 4 anni.




Leggi anche:
La fede ha aiutato la moglie di Michael Bublé a superare il cancro del figlio

Tre anni fa al figlio di Michael Bublé, Noah, è stato diagnosticato un cancro al fegato. Il cantante ha subito rinunciato alla sua attività per concentrarsi sulla famiglia. Ora, dopo un intervento riuscito per rimuovere il tumore di Noah, Bublé è tornato ad esibirsi.

People ha riferito del tormento che Bublé e la moglie, l’attrice argentina Luisana Lopilato, hanno sperimentato vedendo il figlio combattere per la vita.




Leggi anche:
Michael Buble e il “miracolo di Dio” della guarigione del figlio

“Sono stato all’inferno”, ha detto di recente all’Herald Sun. “Non parlo di tutta la storia, neanche ai miei amici perché fa troppo male. È il mio bambino. È un supereroe, non ha bisogno di riviverlo in continuazione. Ma sono stato all’inferno. E sapete? L’inferno sembra un bel posto di vacanza rispetto a quello in cui sono stato io”.

“Pensavo davvero che non sarei mai tornato alla musica”, ha continuato Bublé. “Quello che conta è la famiglia. La salute dei miei figli è al primo posto. Il rapporto con la mia famiglia, mia moglie, la mia fede – tutto questo è il numero 1”.

Ma Bublé è ritornato, e una folla di 80.000 persone ha assistito nello stadio di Croke Park a Dublino nella prima tappa del suo nuovo tour. L’artista canadese ha detto di aver lavorato a un nuovo album, in cui inserirà le emozioni della sua famiglia dopo aver sperimentato una vicenda così devastante.

Christian Headlines riferisce che questa esperienza gli ha dato chiarezza:

“Il giorno in cui abbiamo ricevuto la diagnosi è accaduto tutto in un attimo. È cambiata tutta la mia vita, la mia prospettiva sulla vita… e tutto quello che conta… è cambiato tutto in un attimo”, ricorda Michael. “Ed è una cosa positiva. Perché sono grato – sono grato per la grazia. Sono grato per la fede”.

“Questa chiarezza mi ha dato l’opportunità di ritrovare l’amore per la musica. Torno a quello per cui sono nato. Torno in un mondo che ha bisogno di amore e risate. Voglio essere un canale per questo”.

All’inizio di quest’anno Michael e Luisana hanno aumentato la loro famiglia con una bambina, Vida. Ora con tre figli, Noah, Elias e Vida, la famiglia felice vuole rimanere insieme durante il tour. Bublé ha annunciato in uno show radiofonico che la sua famiglia si unirà a lui quando si recherà in Australia a ottobre:

“I miei bambini verranno con me, saranno ovunque con me”, ha dichiarato il genitore orgoglioso a uno show radiofonico.

Michael si è poi preso un momento per parlare della sua nuova fonte di gioia: “Per noi è stato davvero uno splendido miracolo. Abbiamo sempre voluto una bambina e avevamo due splendidi maschietti, quindi ora è tutto perfetto”.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
Michael Bublé
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni