Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Caro sacerdote, vuoi fare una buona omelia? Ecco 10 regole da seguire

© Africa Studio/SHUTTERSTOCK
Condividi

In "Salvare l'omelia" di Adriano Zanacchi si spiegano i segreti di un bravo predicatore. E gli errori da evitare

7) Voce e gesti

Di grande importanza sono anche altri fattori espressivi e predisponenti come la gestualità, il tono della voce e la dizione, la mimica, lo sguardo.

8) Rispettare la grammatica

Chi parla deve farlo anzitutto secondo le regole grammaticali. Quando si prepara, deve quindi tenere sempre a portata di mano un vocabolario della lingua italiana. Se non altro per rinfrescarsi la memoria sui termini tecnici dei quali si è magari dimenticato il significato e che si ritrovano nei testi da consultare (mistagogia, parenesi). Ma poi deve mettere mano alla penna o alla tastiera del computer. Guai, poi, agli errori di espressione.

Distraggono, anzitutto, e poi incidono negativamente sui contenuti del discorso: lo rendono meno attendibile. Alla chiarezza dei contenuti deve quindi corrispondere la correttezza espressiva.

9) Feeling con la platea

Church Mass Asia
Pascal Deloche / Godong

E’ fondamentale la sintonia con i destinatari, la sensibilità nel far leva sui loro sentimenti, attese, emozioni, nel toccare il loro cuore. Riguarda le modalità di elaborazione del discorso sotto il profilo emozionale ed è un fattore del quale si tende spesso ad abusare.

10) La durata

L’omelia dovrebbe durare circa dieci minuti, possibilmente un pò meno, avvicinandosi alla durata di otto minuti che molti indicano forse con troppa disinvoltura o sicurezza come lo standard ideale. Ma che può durare anche un po’ di più se il tema lo richiede e la platea segue con attenzione il sacerdote.

 

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.