Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

Il Presidente delle Filippine Duterte: “Chi è questo stupido Dio?”

© NOEL CELIS / AFP
Philippines Presidential frontrunner and Davao City Mayor Rodrigo Duterte gestures as he is interviewed by reporters at a hotel in Davao City on the southern island of Mindanao on May 9, 2016.
Anti-establishment firebrand Rodrigo Duterte was heading for a huge win
in the Philippine presidential elections, according to a poll monitor, after an
incendiary campaign dominated by his profanity-laced threats to kill criminals. / AFP PHOTO / NOEL CELIS
Condividi

Sferra l’ennesimo attacco alla Chiesa cattolica

Il Presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, si è ancora una volta attirato numerose critiche per le sue affermazioni considerate aggressive nei confronti della Chiesa cattolica. In un discorso pronunciato venerdì scorso, ha messo in discussione la storia della Creazione e la dottrina del peccato originale nella Bibbia, dicendo: “Chi è questo stupido Dio?”

Le sue dichiarazioni hanno suscitato le rimostranze dei leader cattolici e di alcuni dei suoi stessi alleati, in base a un resoconto di CBS News.

Stando al resoconto, il vescovo Arturo Bastes ha affermato che “la tirata di Duterte contro Dio e la Bibbia rivela ancora una volta che è un caso psicologico, uno psicopatico, una mente anormale che non avrebbe dovuto essere eletta come Presidente della nostra Nazione cristiana e civilizzata”.

Il senatore Panfilo Lacson, già comandante della Polizia nazionale e sostenitore delle politiche di Duterte, ha criticato il Presidente per essersi espresso contro Dio, “che prego ogni giorno e con il quale ho trovato conforto in tutti i momenti difficili”.

“Il mio Dio lo perdoni e gli dia la consapevolezza di tutti i suoi peccati”, ha affermato Lacson.

Nel discorso, trasmesso in televisione, Duterte, secondo la traduzione delle sue dichiarazioni eseguita dalla CBS, ha detto: “Chi è questo stupido Dio? Questo figlio di p****** allora è davvero stupido”.

Il Presidente ha anche messo in discussione la dottrina del peccato originale. “Non hai fatto niente ma ora sei segnato da un peccato originale… Che tipo di religione è questa? È questo che non riesco ad accettare, è una cosa molto stupida”, ha commentato.

Duterte ha un rapporto teso con la Chiesa cattolica, i cui leader lo hanno criticato per le esecuzioni extragiudiziarie che hanno caratterizzato la sua guerra alla droga.

Negli ultimi sei mesi, nelle Filippine sono stati uccisi tre sacerdoti cattolici. In risposta alle accuse sui media sul fatto che le sue passate dichiarazioni anticlericali possano aver incitato alla violenza contro il clero, Duterte ha attaccato le vittime.

“Se sei un sacerdote e hai una relazione con la moglie di un soldato o di un maggiore muori”, ha affermato in base a un resoconto di ABS-CBN News. Ha anche aggiunto che i sacerdoti “non sono migliori di me”, e che “alcuni sacerdoti hanno due mogli”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni