Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Hugh Jackman: “Voglio insegnare ai miei figli cos’è la carità”

Getty Images Entertainment/Handout
Condividi

L'attore e la moglie allevano i figli cercando di far capire loro l'importanza di questa virtù

L’attore Hugh Jackman, noto per aver interpretato al cinema il personaggio di Wolverine, comprende che dalla sua situazione privilegiata di miliardario deriva una responsabilità sociale di un certo peso.

Jackman, 49 anni, ha due figli con la moglie, Deborra-Lee Furness. La coppia vuole che i bambini, Oscar e Ava, comprendano il proprio privilegio e si sforzino di aiutare gli altri.

“I miei figli hanno tanti vantaggi rispetto agli altri bambini”, ha spiegato l’attore alla rivista People. “Voglio che sappiano che hanno la responsabilità di usare questi benefici per aiutare gli altri”.

“Viene loro ricordata costantemente la fortuna che abbiamo come famiglia. Siamo benedetti in modo esagerato. Viviamo in una bella casa e visitiamo luoghi che altre persone possono solo sognare”.

Ma Jackman capisce che i suoi figli hanno bisogno di un esempio chiaro di cosa significhi essere caritatevoli con gli altri.

“Voglio insegnare loro cosa sia la carità e cosa significhi fare del bene al prossimo”, ha dichiarato. A suo avviso, il desiderio di aiutare gli altri deriva da un cuore spezzato per le tante tragedie del nostro mondo.

“Bisogna fare qualcosa per cercare di sistemare le cose. Non si può parlare dei problemi del mondo solo in modo occasionale e dire: ‘Ah, sarebbe bello aiutare!’”.

“Per cambiare davvero, bisogna passare all’azione”, ha spiegato. Jackman spera che Oscar e Ava si ispirino all’esempio dei genitori per aiutare gli altri, come Hugh è stato ispirato dai propri genitori mentre cresceva.

“Sono stato allevato da genitori che svolgevano molto lavoro volontario e comunitario”, ha spieato Jackman, aggiungendo che osservarli lo ha fatto crescere credendo che fosse normale dare qualcosa. Ed è proprio questo che vuole trasmettere ai suoi figli.

Se Oscar e Ava opteranno per compiere buone azioni a livello locale o mondiale, o magari in entrambi, l’attore sa che questo renderà il mondo un luogo migliore.

“Se posso usare qualsiasi potere che ho ora per condividere con gli altri è quello che spero di fare”, ha dichiarato l’attore. “E voglio che i miei figli siano con me in ogni passo del cammino”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni