Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
Paolino di Nola
home iconChiesa
line break icon

Una lettera mostra la rabbia di Enrico VIII nei confronti della Chiesa, ma anche una sorta di clemenza

HENRY VIII,KING,ENGLAND

PD

John Burger - pubblicato il 08/05/18

Il re voleva che l'abate venisse tirato e squartato, ma poi accordò una “semplice” impiccagione

In quello che sembra essere stato un leggero cambiamento nell’animo di uno dei re più spietati della storia, una lettera del XVI secolo mostra Enrico VIII che commuta la condanna a morte di un sacerdote a una forma di esecuzione più misericordiosa.

Il testo, mostrato al pubblico sabato, venne scritto in risposta alla notizia per la quale il tentativo del sovrano di chiudere un’abbazia era stato fermato.

HENRY VIII,LETTER
Via Norton Priory Museum Gardens

Enrico ordinò la morte dell’abate, decretando inizialmente che venisse impiccato, tirato e squartato, prima di essere esposto sulla pubblica piazza, riferisce Sky News. Quelle indicazioni vennero poi modificate, optando per una “semplice” impiccagione.

La lettera, che si pensa sia stata dettata a un segretario nell’ottobre 1536, è in mostra al Norton Priory Museum, nel Cheshire, insieme a un ostensorio d’argento dorato.

Per Sean Cunningham, responsabile dei Registri Medievali presso gli Archivi Nazionali, la lettera mostra che Enrico era interessato alla soppressione della Chiesa in Inghilterra. Nel 1536, un anno dopo l’esecuzione dei santi Tommaso Moro e John Fisher, ordinò la dissoluzione dei monasteri.

“Anche se era un re con la reputazione di delegare gli affari di Stato di routine, questa bozza di mandato mostra che Enrico VIII era molto interessato a tutto ciò che minacciava il suo potere e minava la sua sovranità”, ha affermato Cunningham. “Possiamo quasi percepire la sua indignazione mentre decide la risposta più efficace alle notizie relative all’abbazia di Norton”.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
chiesaenrico VIIIinghilterralettera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni