Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconChiesa
line break icon

Lettera aperta ai genitori i cui figli hanno abbandonato la Chiesa

MAN,PRAYING,MASS

George Martell | Boston Catholic | CC BY-ND 2.0

Elizabeth Pardi - pubblicato il 26/03/18

Qualche consiglio da una persona che se n'è andata e poi è ritornata

Cari genitori i cui figli hanno abbandonato la Chiesa,

me ne sono andata anch’io. Non dimenticherò mai la domenica in cui i miei genitori hanno scoperto che avevo mentito sul fatto di essere andata a Messa al mattino. Per loro è stata una conferma dolorosa di qualcosa che sospettavano da mesi: non praticavo la fede nella quale mi avevano allevata. Nonostante l’educazione in scuole cattoliche, la Messa la domenica, il rosario in famiglia e molto altro volevo lasciare tutto.

All’epoca ero al secondo anno di università e vivevo una relazione che i miei genitori non approvavano. Il dolore che provavano per lo stile di vita che avevo scelto era evidente, soprattutto quando criticavo la Chiesa. Amavo i miei genitori e mi sentivo in colpa per il loro dispiacere, ma stavo soffrendo anch’io.

Avevo l’impressione che indipendentemente da quanto facessi bene le cose o dal successo che raggiungevo i miei genitori mi avrebbero comunque vista come un fallimento se non fossi stata cattolica. Ero convinta che il loro amore per me dipendesse dal fatto che seguissi la fede.

Disperati, hanno provato di tutto. Mi hanno parlato col cuore in mano, mi hanno dato del materiale religioso da leggere, hanno cercato di darmi degli ultimatum e degli incentivi per tornare in chiesa, ma tutto questo non ha fatto altro che allontanarmi da loro e dalla fede e avvicinarmi alle persone che sembravano non avere secondi fini nel loro rapporto con me.

Poi, un giorno, qualcosa è cambiato. Ho iniziato a notare che l’atteggiamento dei miei genitori nei miei confronti non era più lo stesso. Anziché avere l’aria di chiedersi “Dove abbiamo sbagliato con te?”, sembravano autenticamente felici di avermi come figlia.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
abbandonochiesafigligenitorilettera
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni