Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Sei preoccupato per i tuoi figli? Recita questa preghiera al loro angelo custode

Condividi

Quando non possiamo proteggerli, gli angeli custodi dei nostri figli sono un ausilio potente contro il male

Il mondo è un luogo pericoloso. Quando lasciamo il comfort della nostra casa non si sa cosa può accadere a noi o ai nostri figli. È così dai tempi di Adamo ed Eva e lo sarà fino alla nuova venuta di Gesù.

La buona notizia è che non siamo soli.

Come afferma il Catechismo della Chiesa Cattolica, “dal suo inizio fino all’ora della morte la vita umana è circondata dalla loro protezione e dalla loro intercessione [degli angeli]” (CCC 336). Dio assegna a ciascuno di noi un angelo custode, la cui missione è guidare, custodire e proteggere. Non sempre li vediamo o percepiamo la loro presenza, ma la verità è che gli angeli custodi sono lì, pronti e disponibili a venire in nostro aiuto.

Dobbiamo solo chiedere.

Per noi genitori è facile dimenticare che i nostri figli hanno degli angeli custodi e che possiamo pregarli (attraverso la mediazione del nostro angelo custode) e invocare la loro potente protezione sui nostri bambini. Quando non possiamo essere fisicamente lì a proteggerli, la cosa più appropriata è pregare il loro angelo custode.

Ecco una breve preghiera intitolata in genere “Preghiera di una madre agli angeli custodi dei suoi figli”, un modo in cui possiamo calmare il nostro cuore ed essere in pace sapendo chi sta proteggendo i nostri piccoli:

Vi saluto umilmente, fedeli e celesti amici dei miei figli! Vi ringrazio di cuore per tutto l’amore e la bontà che mostrate nei loro confronti. In futuro, con un ringraziamento più degno di quello che posso offrirvi in questo momento, vi ripagherò per la vostra cura nei loro confronti e riconoscerò davanti all’intera corte celeste il loro debito verso la vostra guida e la vostra protezione. Continuate a custodirli. Provvedete a tutte le loro necessità corporee e spirituali. Pregate anche per me, per mio marito e per tutta la mia famiglia, perché un giorno possiamo rallegrarci nella vostra beata compagnia. Amen.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni