Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 28 Gennaio |
San Tommaso d'Aquino
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

“Siamo noi la prima rock band penitenziale della storia!”

shutterstock_119950636

Shutterstock

MIENMIUAIF - MIA MOGLIE ED IO - pubblicato il 21/02/18

Non ci sono dubbi sullo spiccato senso dell'umorismo di Dio! Questa volta ha regalato alla wedding band Mienmiuaif l'onore di essere la penitenza per un ragazzo che non si confessava da un po?

Lettere a una moglie #2 (ovvero l’esodo del duo con l’anello noto in tutto il mondo come Mienmiuaif) di Giuseppe Signorin

Se sapessimo quanto ci ama piangeremmo di gioia, amore mio. Un po’ lo intuiamo e questo basta per lasciarci a bocca aperta. Grazie a Maria, per esempio, siamo diventati la prima band “penitenziale” della storia. Continua a tornarmi in mente quell’episodio.

Forse perché siamo in Quaresima. Forse perché stiamo girando tanto per raccontare le grandi cose che l’Onnipotente ha fatto e fa in noi, nonostante noi e la nostra piccolezza, e questo aneddoto viene fuori ogni volta. Di quel ragazzo che dopo la prima puntata a Radio Maria ci ha scritto.




Leggi anche:
L’amore all’avanguardia è quello vintage

Non subito, perché non aveva capito il nome del gruppo e non ci trovava su Google. Vedi tuo marito? Il suo esperimento di marketing al contrario, con questo nome impronunciabile e incomprensibile, “Mienmiuaif”, ha già dato i suoi frutti. Crea attesa. Suspance. Già solo cercarci è un thriller. Comunque alla fine il ragazzo ci aveva scovati e aveva potuto rivelarci quello che gli era successo, e che ci avrebbe fatti entrare nella storia.

Dopo aver premesso e ammesso di non essere proprio un tipo molto praticante, aveva aggiunto che “fatalità” quel giorno era andato a confessarsi. Il giorno della nostra prima puntata su Radio Maria, il 2 gennaio dell’anno scorso. E insomma cos’è successo, è successo che il confessore, come penitenza, gli aveva detto di ascoltare Radio Maria.

E lui l’aveva ascoltata mentre parlavamo noi. Insomma siamo stati, per un giorno, la penitenza di un giovane non molto praticante che però il 2 gennaio del 2017 gli era saltato di andare a confessarsi. La prima pop punk rock folk neomelodic band penitenziale della storia.




Leggi anche:
Gli adolescenti: “suonati” o rianimati dalla musica?

Come fai a non piangere di gioia con un Dio che ti sorprende così, con una Mamma che ti fa il regalo di trasmettere le canzoni che tuo marito ti costringe a cantare su Radio Maria e così facendo ti trasforma nella prima band che può essere ascoltata come penitenza? Ma ci rendiamo conto, amore mio? Non ci rendiamo conto. Piangeremmo di gioia, altrimenti. O forse tu te ne rendi conto, forse tu hai il talento di piangere spesso e volentieri proprio per questo, perché te ne rendi conto, e invece io povero burbero coi cromosomi X e Y non c’ho ancora capito un fico secco, e per giunta ti prendo in giro convinto che prenderti in giro sia un atto di amore di livello altissimo.

Il nostro amico dento-teologo Giovanni c’ha pure girato un messaggio con un proverbio tedesco che recita così: “Chi si ama, si prende in giro”. Quindi amore mio anche in tedesco ti amo. Sempre che quel proverbio esista, e sia tedesco. Coi dento-teologi è bene stare attenti. Ora sta suonando il nostro amatissimo Bimby, mi sembra di essere in macchina quando non ti allacci le cinture, e invece è il nostro amatissimo regalo di nozze di cui ho già parlato nelle prime “Lettere a una moglie” e che ancora non sono riuscito a far sparire da questa casa.

Mi devo alzare per spegnerlo. O distruggerlo. Però, davvero… non penso di essere riuscito, come sempre, a spiegarmi, ma se sapessimo quanto ci ama la Mamma (e quanto ci ama Dio!) piangeremmo di gioia per sempre. Di motivi ce ne sono infiniti. Nonostante il Bimby. Nonostante i (presunti) proverbi tedeschi. Che Dio ci doni la gioia di sapere quanto siamo amati. Ich liebe dich.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
amore di diopenitenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni