Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 11 Aprile |
Domenica dell'Ottava di Pasqua
home iconCultura
line break icon

Si può sorridere dopo aver stretto un patto con il diavolo?

Marco Vergani

lastampa.it | CC BY-NC-ND 4.0

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 19/01/18

"L'eternità dolcissima di Renato Cane" è un simpatico monologo che ci insegna come sdrammatizzare la morte

Malattia e fine vita sul palco possono diventare occasioni di spettacoli e riflessioni, anche umoristiche! Nel monologo grottesco “L’eternità dolcissima di Renato Cane” (al teatro Elfo di Milano fino al 21 gennaio), l’autrice Valentina Diana ha messo insieme due temi in apparente contraddizione: la morte e il profitto(La Stampa, 19 gennaio).

La comparsa del cancro e le pompe funebri

Renato Cane, uomo medio, ha la sua bella famiglia con moglie e figlio e un posto di lavoro sicuro. La sua vita scorre tranquilla e monotona, finché scopre di avere un cancro e la sua morte avverrà nel giro di tre o quattro mesi. Si rivolge alla B.B.B., azienda specializzata in funerali e anche in qualcosa di più, l’eternità. Firma un patto con il demonio, ma ancora una volta il destino cambia le carte in tavola.

La miracolosa guarigione

Tornato a casa Renato racconta tutto alla moglie che però gli dice di provare uno dei miracolosi paramedicisantoniradicalkitsch. Renato guarisce. Cambia di nuovo tutto, ossia torna tutto come prima ma in realtà non del tutto ed è proprio il reinserirsi nella vita tranquilla e monotona di tutti i giorni che diventa impossibile: a Renato Cane non resterà che tenersi l’Eternità comprata a carissimo prezzo (elfo.org).

Come esorcizzare la morte

Valentina, insomma, insegna a sdrammatizzare la morte con il sorriso…sulla base di un “contrasto”.

«L’idea di scrivere sulla morte, di trovare un punto dal quale poter guardare ad essa senza soggezione – spiega l’autrice del monologo – mi affascinava. Mi sembrava utile poter indagare su ciò che la morte rappresenta per noi, noi di qua, occidentali intendo, come atto finale, ultimo, quasi teologico, ma allo stesso tempo anche come oggetto esorcizzato, che non contiene futuro ma solo presente (un presente che non promette nulla di buono, per altro)».


MEXICO EARTHQUAKE

Leggi anche:
Abbracci per superare la morte o per esserne strappati

Azione e denaro

Su questo ragiona Valentina Diana: «Ci agitiamo in un mondo fondato su questi due pilastri che sono l’azione (fare, facciamo, ho fatto, farò) e il denaro (ho guadagnato, guadagnerò o non guadagnerò, eccetera), tutte le altre cose vengono come conseguenza. Ossia: se faccio, se guadagno, allora poi. E questi due pilastri (che poi non so perché li chiamo pilastri, ma visivamente mi viene così) entrambi si fondano sul tempo; infatti cosa facciamo in generale nella vita? Facciamo azioni ed ipotechiamo tempo».

  • 1
  • 2
Tags:
diavolomorteridere
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni