Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Ecco i particolari dei primi tre anni di apparizioni della Madonna a Medjugorje

Condividi

Dalla prima apparizione al bavaglio della polizia. La veggente Vicka racconta dettagliatamente quello che accadde dal 1981 al 1983

I dettagli delle prima apparizioni della Madonna a Medjugorje, il cui culto è stato recentemente autorizzato da Vaticano. A raccontarle è un libro-intervista del padre francescano Janko Bubalo dal titolo: “Medjugorje Le prime apparizioni raccontate dalla veggente Vicka” (edizioni Messaggero Padova).

Il libro non è altro che la trascrizione delle registrazioni dei colloqui tra padre Janko e Vicka, classe 1964, la maggiore dei «veggenti» di Medjugorje. Janko interrogò in maniera familiare e vivace, talvolta scherzosa, ma al tempo stesso incalzante e precisa Vicka facendosi raccontare, fin nei particolari più discussi o irritanti, i primi tre anni di apparizioni: dal 24 giugno 1981 al 31 dicembre 1983.

I veggenti

La Madonna l’hanno vista, almeno una volta: Ivanka Ivankovic, Mirjana Dragicevic, Vida (Vicka) Ivankovic, Ivan Dragicevic, Marija Pavlovic, Ivan Ivankovic, Milka Pavlovic, Jakov Colo.

Ivan Ivankovic ́ e Milka Pavlovic ́ hanno assistito all’apparizione solo il primo giorno, il 24 giugno. Gli altri costituiscono il gruppo dei sei veggenti.

Ricordiamo che secondo la Commissione internazionale d’inchiesta su Medjugorje istituita nel 2010 da Benedetto XVI solo le prime sette apparizioni, tra il 24 giugno e il 3 luglio, sarebbero considerata “soprannaturali”. I sei ragazzi veggenti erano psichicamente normali, sono stati colti di sorpresa dall’apparizione, e in ciò che raccontano di aver visto non c’è stato alcun influsso esterno da parte dei francescani della loro parrocchia o di altri soggetti. Hanno resistito nel raccontare quanto avevano visto nonostante la polizia li avesse arrestati e minacciati di morte. La commissione ha anche scartato l’ipotesi di un’origine demoniaca delle apparizioni (Aleteia, 18 maggio).

Ed è su queste prime apparizioni che si concentra larga parte della nostra ricostruzione.

La prima apparizione

La prima apparizione è avvenuta il 24 giugno 1981, nel giorno della festa di san Giovanni Battista. All’incirca alle sei di pomeriggio sulla collina di Podbrdo, poco lontano dalla villaggio di Medjugorje in Bosnia.

Vicka uscl di casa per andare in cerca delle amiche Ivanka e Mirjana. Erano andate a fare una passeggiata, lasciando detto alla zia di Mirjana che avrebbero preso la strada non asfaltata, verso le case dei Cilici.

“Vicka, c’è la Madonna!”

Vicka si incamminò per quella strada e le intravide insieme alla piccola Milka. Tutte e tre fissavano con intensità qualcosa e sembravano impaurite. «Mi hanno fatto segno con la mano di avvicinarmi. Io mi affrettai, ma c’era qualcosa in loro che mi sembrava strano: di che cosa si erano incantate? Quando le raggiunsi, esse mi dissero insieme: “Vicka, ecco lì la Madonna!”. Ma cosa succedeva loro? Ma quale Madonna? In realtà pensavo che avessero visto un serpente e che avessero voglia di prendermi in giro». Vicka scappò via per la paura.

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni