Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 30 Gennaio |
Santa Giacinta Marescotti
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

10 norme di sicurezza perché tuo figlio sappia difendersi fin da bambino

untitled-design-21

Shutterstock

Rivista Pazes - pubblicato il 20/07/17

Hai o conosci qualcuno che ha figli dai 2 ai 10 anni? Diffondi queste regole!

Una delle preoccupazioni principali di qualsiasi genitore è che succeda qualcosa di brutto al figlio. Una volta che nasce il bambino, i genitori si preoccupano della sua sicurezza fisica ed emotiva. È stato verificato che nel cervello delle mamme e dei papà si verificano dei cambiamenti volti alla protezione del bambino.

Anche se è importante non assumere uno stile educativo eccessivamente protettivo e apprensivo, la verità è che dobbiamo assicurarci che i nostri figli sappiano come proteggersi, perché man mano che crescono e guadagnano indipendenza si separeranno da noi.

Ecco delle norme fondamentali di sicurezza perché i figli imparino a difendersi:

1 – Non aprire la porta quando sei solo in casa

Vostro figlio deve sapere che se qualcuno bussa alla porta e lui è solo in casa non deve aprire. Non deve neanche rispondere al telefono.

2 – Se qualcuno ti dà fastidio chiedi aiuto

Il bullismo si verifica in età sempre più precoci, e per questo è importante parlarne con vostro figlio. I bambini solitari e timidi sono spesso le vittime preferite degli stalkers o degli abusatori. Dobbiamo quindi spiegare che se un altro bambino gioca con lui in un modo che lo umilia o è fisicamente sgradevole deve chiedere aiuto. È importante capire che chiedere aiuto non è un segno di debolezza, ma di intelligenza. L’abuso non dev’essere nascosto.

3 – Non lasciarti toccare

Fin dall’infanzia, il bambino deve sapere che il suo corpo è suo e che gli altri non hanno il diritto di toccarlo. Baci, carezze e abbracci sono destinati alle persone che conoscono e amano, con cui hanno già qualche grado di privacy.

Per questo è importante non forzare mai il bambino a baciare o abbracciare persone che non conosce. È anche importante spiegare che ci sono certe parti del corpo che gli altri non possono toccare, anche le persone di maggior fiducia, e se succede qualcosa da questo punto di vista va rifiutato e bisogna lamentarsi immediatamente.

4 – Tieni a mente il tuo indirizzo e il numero di telefono dei tuoi genitori

Basta un secondo per perdere di vista un figlio, soprattutto tra la folla. È quindi importante spiegare al figlio che se si perde non deve muoversi, ma rimanere dov’è. Può anche chiedere l’aiuto di un adulto, preferibilmente genitori con bambini. In questi casi è bene memorizzare l’indirizzo di casa e il numero di telefono.

5 – Attraversa la strada guardando sempre da entrambe le parti

Per evitare un incidente automobilistico, è meglio consigliare a vostro figlio di attraversare la strada in condizioni di sicurezza. Spiegategli che deve sempre rispettare i semafori e attraversare sulle strisce. Prima di attraversare deve comunque guardare a sinistra e a destra per essere certo che non stiano arrivando delle macchine.


GENITORI FIGLI FACEBOOK

Leggi anche:
Facebook, 6 consigli per genitori preoccupati

6 – Impara la differenza tra segreti buoni e cattivi

Spesso i provocatori o i pedofili chiedono ai bambini di custodire dei segreti. Spiegate a vostro figlio che ci sono segreti positivi e altri negativi. La regola è che non deve nascondere tutti i segreti che lo fanno sentire a disagio, lo impauriscono o lo preoccupano. È importante parlare, sapendo che i genitori non lo rimprovereranno.

7 – Naviga su Internet con sicurezza

La rete è molto pericolosa. Per questo, quando vostro figlio ha l’età sufficiente ad accedere al mondo virtuale (evitatelo al massimo, incentivando la lettura di libri e fumetti e i giochi all’aria aperta) deve sapere che non può dare i propri dati personali e non gli conviene chiacchierare con persone che non conosce nella vita reale. È importante che stabiliate un rapporto di fiducia fin da quando il figlio è piccolo, perché vi racconti qualsiasi cosa strana incontra mentre naviga.

8 – Non andare via da scuola con una persona che non conosci

Vostro figlio deve capire che non può andare in giro con chi non conosce. Anche se quella persona dice di essergli amica non deve mai fidarsi, e ovviamente non deve entrare nella macchina di un estraneo. È quindi auspicabile che siano i genitori o i nonni ad andare a prenderlo a scuola. Spiegategli che anche se ritardate vi deve aspettare.

9 – Usa la voce per difenderti

Se qualcosa non gli piace, vostro figlio deve sapere che ha il diritto di rifiutarlo. Insegnategli a dire “Basta!” con determinazione, guardando negli occhi l’aggressore e mettendo le mani avanti per proteggersi. Se si sente a disagio in quella situazione può fuggire, gridare e cercare l’aiuto di un altro adulto.




Leggi anche:
10 consigli pratici per spiegare un lutto ai bambini

10 – Gioca con sicurezza

Molti degli incidenti dell’infanzia si verificano quando i bambini stanno giocando. Per questo è importante che vostro figlio non si metta in bocca cose piccole, non giochi con oggetti taglienti e non si senta costretto ad assumere certi ruoli nei giochi solo perché gli altri bambini lo spingono a farlo.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
bambinieducazionepericolo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni