Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

7 citazioni di Edith Stein che ogni donna dovrebbe leggere

Condividi

Con il suo particolare stile di femminismo, la Stein è una voce per i tempi moderni

Per lei, le donne hanno il dono specifico di saper aprire la propria anima, il che dà significato alla vita degli altri. Nel mondo moderno, l’empatia non viene compresa o messa in pratica davvero perché non pensiamo sia possibile o semplicemente non la valorizziamo, ma Edith insiste sul fatto che è una vocazione preziosa.

L’anima della donna dev’essere espansiva e aperta a tutti gli esseri umani; dev’essere tranquilla, di modo che nessuna piccola fiamma venga estinta da venti impetuosi; calorosa di modo da non intorpidire i germogli più fragili… vuota di sé, perché la vita esterna possa trovarvi spazio; padrona di sé e anche del suo corpo, di modo che tutta la persona sia prontamente disponibile a ogni chiamata (Principi fondamentali dell’educazione femminile)

Leggi anche: È possibile ancora pregare dopo Auschwitz?

Per Edith, una donna che ha il pieno controllo di sé è libera di vivere per gli altri. La vera forza risiede nell’amore sacrificale che sostiene la debolezza altrui. In un mondo in cui il potere, la ricchezza e l’attenzione sembrano raccogliere tutte le lodi, è un buon promemoria del fatto che una donna trova gioia e felicità rendendo innanzitutto bella la sua anima.

Ogni donna che vive alla luce dell’eternità può realizzare la propria vocazione, sia essa il matrimonio, un ordine religioso o una professione (Spiritualità della donna cristiana)

Abbiamo tutti chiamate diverse nella vita. Non tutte le donne devono essere madri, o suore, o presidenti di una compagnia, ma qualsiasi cosa una donna sia chiamata ad essere la realizzerà al meglio comprendendo qual è la sua missione su questa terra e come questo contribuirà alla sua felicità duratura. Edith crede che qualunque sia la vocazione, bisognerebbe permettere che Dio ne faccia parte.

La donna cerca naturalmente di abbracciare ciò che è vivente, personale, integro. Curare, custodire, proteggere, nutrire e favorire la crescita è il suo anelito naturale, materno (L’ethos delle professioni femminili)

Siamo tutti deboli, è vero, e probabilmente siamo tutti imbarazzati dagli errori che abbiamo commesso in passato. Edith insiste sul fatto che le donne possono approcciare questi sentimenti quasi nel modo in cui lo farebbe una madre, vedendo le mancanze non come un elemento singolo da criticare senza pietà o come un modo per definire una vita intera, ma come un modo per avere una vita migliore e vedere le persone come un tutt’uno, un work-in-progress, capace di essere spinto alla grandezza.

[Le donne] comprendono non solo con l’intelletto, ma anche con il cuore (Problemi di educazione femminile)

L’intelletto è prezioso per avere un’intuizione sulle verità e sulle abilità fondamentali, ma quando conosciamo davvero una persona o una cosa, la nostra conoscenza ci aiuta anche ad amarle. L’obiettivo della conoscenza è amare queste splendide verità che scopriamo. Ciò vuol dire che il cuore, quando è combinato con la mente, è necessario per conoscere il mondo intorno a noi. Lo sguardo di chi ama vede più chiaramente, il che significa che qualsiasi cosa amiamo possiamo anche conoscerla. In un mondo in cui dominano la scienza e la tecnologia, non trascuriamo la preziosa conoscenza che viene dal cuore.

Leggi anche: Il mistero delle donne raccontato da Benedetto XVI

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.