Aleteia
martedì 20 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin
Stile di vita

I 10 messaggi sbagliati dei genitori

Aprilphoto/Shutterstock

Marlena Bessman-Paliwoda - pubblicato il 27/10/16

Perché non ci mettiamo nei panni del bambino

1- Il silenzio è d’oro

Argentum et silentium est aureum oratio: una frase saggia, come quasi tutto ciò che è scritto in latino. Purtroppo viene trasferita in modo errato ai bambini. Inculcare in loro l’idea che “il silenzio è d’oro” insegna ad essere passivi.

Al posto di questo, potreste spiegare che è meglio rimanere in silenzio che richiamare l’attenzione o fare commenti.

La vostra tranquillità non santifica queste parole. Osservo spesso i genitori passivi – non sottolineo, non parlo, non mi importa. I cattivi sono gli altri. Quando un bambino vede questo tipo di atteggiamento sulla difensiva nei confronti del mondo, e col tempo si renderà conto che in alcuni aspetti il mondo non è come glielo hanno raccontato i “genitori anti-tutto”, a chi volterà le spalle? Chi ascolterà? A volte parlare è più prezioso dell’oro.

2- Comportati bene

Si può anche dire al bambino che si è appena alzato dal letto “Torna a dormire”. Almeno nella mia famiglia è impossibile. A mia sorella dicevano: “Comportati bene, altrimenti viene l’orco”. L’effetto è durato poco.

Spaventare il bambino non è la soluzione. Spesso farlo è collegato alla nostra comprensione del significato di “essere educati”. Non spieghiamo al bambino cosa voglia dire, a nostro avviso, “essere educati”. Ci piace dire così e pensiamo che in questo modo il bambino comprenderà che non si comporta bene.

In realtà, il bambino trarrà più beneficio se gli diciamo “Non trattare bruscamente tuo fratello”, “Non scrivere sulle pareti”, “Mangia con la forchetta e non tirare a terra il cibo”. Il bambino non sa che il vostro concetto di “essere educati” è sinonimo di quanto detto.

3- Stai tranquillo

Associo particolarmente questa frase alla chiesa, parlando di spazio fisico. La correzione del comportamento di un bambino in chiesa è quasi la norma. Se il bambino si muove troppo o si sposta tra i banchi, spesso suscita sguardi assassini.

LEGGI ANCHE:Le 7 frasi che distruggono i figli

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
bambinieducazionefigli
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Religión en Libertad
Lo jihadista non è riuscito a decapitarmi: “C...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di D...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni