Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

I 10 messaggi sbagliati dei genitori

Aprilphoto/Shutterstock
Condividi

Perché non ci mettiamo nei panni del bambino

1- Il silenzio è d’oro

Argentum et silentium est aureum oratio: una frase saggia, come quasi tutto ciò che è scritto in latino. Purtroppo viene trasferita in modo errato ai bambini. Inculcare in loro l’idea che “il silenzio è d’oro” insegna ad essere passivi.

Al posto di questo, potreste spiegare che è meglio rimanere in silenzio che richiamare l’attenzione o fare commenti.

La vostra tranquillità non santifica queste parole. Osservo spesso i genitori passivi – non sottolineo, non parlo, non mi importa. I cattivi sono gli altri. Quando un bambino vede questo tipo di atteggiamento sulla difensiva nei confronti del mondo, e col tempo si renderà conto che in alcuni aspetti il mondo non è come glielo hanno raccontato i “genitori anti-tutto”, a chi volterà le spalle? Chi ascolterà? A volte parlare è più prezioso dell’oro.

2- Comportati bene

Si può anche dire al bambino che si è appena alzato dal letto “Torna a dormire”. Almeno nella mia famiglia è impossibile. A mia sorella dicevano: “Comportati bene, altrimenti viene l’orco”. L’effetto è durato poco.

Spaventare il bambino non è la soluzione. Spesso farlo è collegato alla nostra comprensione del significato di “essere educati”. Non spieghiamo al bambino cosa voglia dire, a nostro avviso, “essere educati”. Ci piace dire così e pensiamo che in questo modo il bambino comprenderà che non si comporta bene.

In realtà, il bambino trarrà più beneficio se gli diciamo “Non trattare bruscamente tuo fratello”, “Non scrivere sulle pareti”, “Mangia con la forchetta e non tirare a terra il cibo”. Il bambino non sa che il vostro concetto di “essere educati” è sinonimo di quanto detto.

3- Stai tranquillo

Associo particolarmente questa frase alla chiesa, parlando di spazio fisico. La correzione del comportamento di un bambino in chiesa è quasi la norma. Se il bambino si muove troppo o si sposta tra i banchi, spesso suscita sguardi assassini.

LEGGI ANCHE: Le 7 frasi che distruggono i figli

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.