Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconStorie
line break icon

La storia ispiratrice dell’“Angelo della Prigione”, madre Antonia Brenner

Eudist Servants of the 11th Hour

Larry Peterson - pubblicato il 17/10/16

A 18 anni si è sposata e poi ha avuto tre figli, il primo dei quali è morto poco dopo la nascita. Il suo matrimonio è finito con un divorzio, e in quanto divorziata Mary si sentiva lontana dalla fede cattolica nella quale era stata allevata. Si è risposata, questa volta civilmente a Las Vegas, con un uomo di nome Carl Brenner. Insieme hanno avuto cinque figli, ma anche quell’unione è finita in un divorzio. Dio, ad ogni modo, “scrive dritto sulle righe storte”, e apparentemente lo Spirito Santo ha tenuto lo sguardo fisso su Mary Clarke Brenner per tutta la sua vita, disponendosi a effondere la sua grazia su di lei.

Mary si è coinvolta sempre più nelle opere caritative. Nel 1965 ha conosciuto padre Henry Vetter, che l’ha portata a distribuire cibo, medicinali e vestiti ai carcerati del penitenziario di La Mesa, a Tijuana. Le condizioni dei reclusi di La Mesa (considerata tra le prigioni peggiori del Messico) l’hanno colpita molto, e a poco a poco Mary ha concentrato la sua compassione e il suo amore per il prossimo sui carcerati, che sarebbero diventati l’obiettivo del suo ministero, il suo scopo di vita.

Mary Brenner ha trascorso i dieci anni successivi della sua vita andando avanti e indietro dalla prigione di La Mesa, portando generi di prima necessità ma soprattutto il suo amore e la sua misericordia. La sua presenza è diventata ben nota, e i prigionieri, sia uomini che donne, hanno iniziato ad aspettare con ansia le sue visite, cominciando a chiamarla “La Mama”. Il guardiano le ha perfino preparato un posto dove poter dormire.

Mary ha preso il nome di Antonia (dal suo mentore, monsignor Anthony Bowers) ed è diventata Madre Antonia Brenner. Si è cucita un abito da suora, l’ha indossato ed è andata dal vescovo Leo Maher di San Diego. Si è inginocchiata e gli ha raccontato la sua storia. Il presule sapeva già tutto di lei e le ha dato la sua benedizione, convalidando il suo ministero. Antonia ha quindi fondato un nuovo ordine, le Serve Eudiste dell’Undicesima Ora, un ordine per donne dai 45 anni in su che volevano servire i meno fortunati. Oltre alla benedizione del vescovo Maher, ha ricevuto anche quella del vescovo Juan Jesús Posadas di Tijuana. Aveva quindi ottenuto l’autorizzazione ecclesiale per il suo ministero da vescovi di due Paesi diversi.

Dopo che i suoi figli erano cresciuti, Mary ha dato via ciò che possedeva, ha lasciato la sua casa di Ventura e si è stabilita nella prigione di La Mesa, avendo ricevuto il permesso di vivere lì. La sua nuova casa era una cella di tre metri per tre nella sezione femminile della prigione. Avrebbe vissuto come qualsiasi altra reclusa, ricevendo solo acqua e cibo della prigione. Nella sua cella c’erano un crocifisso sul muro, una Bibbia e un dizionario spagnolo. Al mattino si metteva in fila con gli altri prigionieri per l’appello. Quella è stata la sua casa per i 32 anni successivi.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
carceratimessicomisericordiasan giovanni paolo iisuora
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni