Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconNews
line break icon

Terrorista di Daesh ferisce con l’ascia un prete mentre diceva Messa

Greg Kandra - pubblicato il 31/08/16

È successo in Indonesia: 

Un terrorista suicida di Daesh ha attaccato un sacerdote cattolico, con un’ascia, durante la Messa della domenica. Ma non è riuscito a farsi esplodere. Stando a quanto detto dalla polizia, il prete Albert Pandiangan è rimasto ferito dopo essere stato colpito al braccio nella chiesa di Medan, isola di Sumatra, in Indonesia. Il militante, di 18 anni, è stato bloccato da alcuni fedeli coraggiosi che sono accorsi per soccorrere il religioso. Delle fotografie scattate dentro la chiesa mostrano un uomo ricoperto di sangue. Nur Fallah, capo locale della polizia, ha detto: ‘Qualcuno ha provato a uccidere il sacerdote, facendo finta di essere in chiesa per la Messa. Ha anche provato di farsi esplodere, ma il dispositivo non è esploso, ha fatto soltanto del fumo’. Il dramma è avvenuto quando l’adolescente ‘ha lasciato il banco, è corso verso il prete e ha tentato di far scoppiare la bomba nel suo zaino’, ha affermato il portavoce nazionale della polizia, il Maggiore Generale Boy Rafli Amar. Fallah l’ha definito un ‘dispositivo esplosivo artigianale’.
37a8330000000578-3762288-image-a-52_1472393544070-2

Un altra testimonianza aggiunge questi dettagli:

Alcune immagini mostrano il prete con il braccio insanguinato. La carta d’identità del sospettato è stata trovata sulla scena del crimine con su disegnata la bandiera di Daesh. Rina Sari Ginting, portavoce della polizia di Medan, ha dichiarato: “Quello di domenica mattina, avvenuto alla Saint Joseph Catholic Church, è stato un atto di terrorismo. “La polizia sta interrogando il responsabile di quanto avvenuto… e perquisirà la sua casa alla ricerca di qualsiasi materiali utile per fabbricare bombe”.

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
daeshindonesiaislamterrorismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni