Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Alle radici della famiglia

Pixabay.com/Public Domain/ © jarmoluk
Condividi

Il saggio di Fabrice Hadjadj fonda l’essenza della famiglia nella forza vitale della sessualità

L’autore dà una sua originale lettura del rapporto fra diritto e desiderio nell’ambito della genitorialità, “risolvendolo” attraverso una visione naturalistica della sessualità e della procreazione.

«Diciamolo semplicemente: nessun calcolo può avere per risultato una nascita. Nessuno può dire a sé stesso onestamente: «Ecco, sono pronto, sono abbastanza maturo, abbastanza competente per avere un figlio (…)»Come potremmo dunque avere il diritto di avere e allevare un figlio, quando noi stessi siamo così piccoli, quando non comprendiamo granché del mistero della vita? Non si tratta dunque di un diritto, ma di un fatto. Il figlio avviene secondo un dono della natura e di questo dono non siamo mai veramente degni. È il sovrappiù dell’amore sessuato, e non il risultato di un’intenzione diretta. Nessuna sicurezza umana, tecnica o morale, infatti, può essere legittimamente all’origine del suo accadere. Se la sua presenza derivasse dalla nostra competenza, allora la domineremmo in modo assoluto, sarebbe l’ingranaggio all’interno di un dispositivo, una tappa nello sviluppo e non l’accadere della vita che comincia e sempre ci supera».

Da questa base naturalistica emerge la vocazione della famiglia a rivolgersi verso l’Altro, inteso sia in senso interpersonale che trascendente di apertura al mistero della vita.

«Che cos’è dunque una famiglia? Possiamo inquadrarla a partire da quello che abbiamo detto: la famiglia è lo zoccolo carnale dell’apertura alla trascendenza. La differenza sessuale, la differenza generazionale e la differenza tra queste due differenze ci insegnano a volgerci verso l’altro in quanto altro. È il luogo del dono e della ricezione incalcolabile di una vita che si dispiega con noi ma anche nostro malgrado, e ci spinge sempre più avanti nel mistero dell’esistere».

ACQUISTA QUI IL VOLUME

2853e6338dc369fefeff7d6b5ee9fe05_hadjadjmachecosèunafamiglia

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.