Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Marciano di Siracusa
home iconSpiritualità
line break icon

Pigrizia: un peccato confessato raramente, ma molto dannoso

© Robcartorres/SHUTTERSTOCK

mons. Charles Pope - pubblicato il 23/04/15

Non è quello che pensi...

Uno dei peccati cardinali più incompresi è la pigrizia, perché la maggior parte delle persone lo interpreta semplicemente come non aver voglia di lavorare. La pigrizia, però, è qualcosa di più. Prendiamoci un istante per considerare alcuni aspetti del peccato capitale che definiamo pigrizia.

La parola greca che traduciamo come pigrizia è accidia, ἀκηδία (a = assenza kedos = di attenzione), il che vuol dire indifferenza o negligenza. San Tommaso parla della pigrizia come della pena per il bene spirituale. Per questo, evitiamo il bene spirituale come qualcosa di troppo molesto (cfr. ST II-II 35,2).

Alcuni commentatori moderni parlano della pigrizia come della sensazione del “non mi importa”. Alcuni dicono anche che è una sorta di disamore nei confronti di Dio e delle cose di Dio (cfr. Ap 2: 4). A causa della pigrizia, l’idea di una vita buona e il dono di un’umanità trasformata non ispirano allegria, ma avversione o perfino disgusto, perché vengono visti come troppo pesanti o che esigono di mettere da parte i piaceri o i peccati di cui si gode attualmente. Per via della pigrizia, molti sperimentano tristezza anziché gioia o entusiasmo per il fatto di seguire Dio e ricevere una vita umana trasformata. Sono angosciati alla prospettiva di quello che potrebbe accadere se abbracciassero la fede in modo più profondo.

La pigrizia tende anche a dimenticare il potere della grazia, concentrandosi sul “problema” o sforzo che implica il fatto di essere cristiani anziché intenderlo come una grazia, un’opera di Dio.

Come ho detto in precedenza, oggi molte persone equiparano la pigrizia alla scarsa voglia di lavorare, ma non è solo questo; si intende piuttosto come la tristezza o l’indifferenza. Anche se a volte può avere a che fare con la noia o con la mancanza di voglia di raggiungere il bene spirituale, la pigrizia può anche manifestarsi in un “gettarsi a capofitto” nelle cose del mondo per evitare le domande spirituali o di vivere una vita riflessiva.

In poche parole, si può essere dipendenti dal lavoro ma peccare ugualmente di pigrizia.

Detto questo, la pigrizia in genere si manifesta come una sorta di letargo, una noia per la quale sembra di non poter provare alcun interesse, energia, gioia o entusiasmo per i doni spirituali. Le persone pigre possono essere entusiaste di molte cose, ma Dio e la fede non sono tra queste.

Nei tempi moderni la noia sembra essere aumentata, e questo alimenta la pigrizia. Oggi, in effetti, siamo iperstimolati.




Leggi anche:
Conosci la pigrizia per poterla vincere

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
confessionepeccato
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni