Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 02 Marzo |
Sant'Agnese di Boemia
home iconChiesa
line break icon

Che cosa si intende per timor di Dio?

Isaac Torrontera

A Sua Immagine - pubblicato il 26/06/14

In che senso è un dono dello Spirito da accogliere?

Caro padre, mi spiega cosa si intende per timor di Dio? Un saluto

Giuseppe

Il timore di Dio è uno dei sette doni dello Spirito Santo. E’ opportuno subito precisare che dobbiamo cercare di non identificare il termine timore di Dio con paura di Dio. Nel libro dell’Esodo leggiamo: “Dice il Signore nessuno può vedermi e restare vivo” (33,20).

L’idea di terrore davanti alla grande potenza di Dio deve essere fortemente combattuta per dare spazio a una grande riverenza e a una riconoscenza fiduciosa nei confronti di Dio Padre. Dio è amore e padre e perciò non può e non deve farci mai paura. Leggiamo nel libro dei Proverbi: “Il timore del Signore è una scuola di sapienza: prima della gloria c’è l’umiltà” (15,33).

La contemplazione della grandezza di Dio e dell’amore di Cristo che si dona non può non suscitare in noi quel timore filiale che deve portarci a considerare non tanto il castigo per il peccato, ma l’offesa filiale per la carente disponibilità nell’accoglienza dell’amore. La nostra fedeltà a Dio, al suo amore, alla sua parola, deve affondare le sue radici non nella paura del castigo ma nella preoccupazione filiale dell’offesa. Il timore di Dio rimane un dono dello Spirito Santo offerto a tutti noi. Dinanzi a ogni dono, si richiede sempre un duplice atteggiamento: prima di tutto la disponibilità all’accoglienza e poi la gratitudine per quanto ricevuto. Questo deve portarci a riflettere continuamente e sinceramente su come accogliamo, custodiamo e facciamo fruttificare i doni di Dio. La risposta rimane una responsabilità che cade sulla coscienza di ciascuno di noi.

——–

Invia il tuo interrogativo, scrivendo una email a padreantonio@asuaimmaginesettimanale.it oppure spedendo una lettera all’indirizzo A Sua Immagine, Borgo Sant’Angelo 23, 00193 Roma. La risposta arriverà dal silenzio e dalla spiritualità del Monastero di San Benedetto di Subiaco. Padre Antonio offrirà una chiave per trovare un senso alle questioni poste, accompagnando il cammino di credenti e non credenti.

Tags:
catechismodiospirito santo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
4
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
7
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni