Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconNews
line break icon

Ogni 11 minuti un cristiano muore per la sua fede

© Mohammed ABED / AFP

Roberta Sciamplicotti - Aleteia Team - pubblicato il 09/12/13

La persecuzione dei cristiani, “la più grande notizia mai raccontata”

“La più grande notizia nel mondo che non è mai stata raccontata”. Così il parlamentare britannico Jim Shannon ha definito la persecuzione dei cristiani, arrivata al punto che ogni 11 minuti un cristiano viene ucciso per la sua fede.

I dati sono stati presentati il 4 dicembre alla Camera dei comuni inglese in una seduta dedicata proprio alla persecuzione dei cristiani nel mondo. Nessun'altra religione è colpita come quella cristiana.

Secondo Shannon, nel 2013 sono stati 200 milioni i cristiani perseguitati per la loro fede, mentre 500 milioni vivono in “condizione di pericolo”. Preoccupa soprattutto la situazione in Siria, dove i cristiani “si trovano tra i due fuochi nel conflitto” e vengono colpiti appositamente (Tempi, 5 dicembre).

Per il parlamentare Sammy Wilson, “nell’ultimo mese centinaia di persone – dalla Nigeria all’Eritrea alla Cina – sono state incarcerate per la loro fede e una volta in prigione gli viene negato sia un processo sia l’accesso agli avvocati. (…) Possono anche marcire in carcere per lungo tempo in condizioni orribili. E questo non avviene solo nei Paesi musulmani, ma dovunque”.

In Iraq, si è detto durante la sessione, “i cristiani hanno paura persino di andare in chiesa, perché potrebbero essere attaccati. Ogni chiesa è un obiettivo. C’erano 1,5 milioni di cristiani in Iraq e ora probabilmente ne sono rimasti 200 mila. Ci sono più cristiani iracheni a Chicago che in tutto l’Iraq”.

Il parlamentare Rehman Chishti, “cresciuto in ambiente musulmano e figlio di un imam”, ha aggiunto che “è assolutamente giusto fare un dibattito su questo problema”, perché la persecuzione è “inaccettabile”. La persecuzione dei cristiani, ha ricordato citando il suo “buon amico” monsignor Michael Nazir-Ali, ex vescovo anglicano di Rochester, “avviene in 130 Paesi del mondo su 190».

Le vessazioni contro chi crede in Cristo non riguardano solo i Paesi considerati “lontani” dal proprio ambiente. Anche nelle società occidentali, e soprattutto in Europa, è sempre più frequente vedere chiese e cimiteri profanati, attiviste come le Femen attaccare i simboli religiosi e i media perdere raramente l'occasione per sminuire la Chiesa cattolica e i cristiani in generale.

Per Grégor Puppinck, direttore del Centro Europeo per il Diritto e la Giustizia di Strasburgo (Francia), “l'ingiustizia individuale che subiscono alcuni cristiani è il risultato di un'ingiustizia più grande che si riferisce alla definizione stessa dell'uomo” (First Things, 5 dicembre).

“Il dovere dei cristiani non è vivere senza problemi, ma testimoniare per tutti. Oggi la battaglia si riferisce alla determinazione della fonte della moralità, che il mondo cerca di eliminare dalla coscienza e dalla Chiesa”.

“Per far sì che la moralità non sia espulsa dalla sfera pubblica e resa vulnerabile a tutte le ingiustizie – ha dichiarato -, la posizione morale del servizio cristiano dev'essere più che mai quella di testimoniare. Chiedere di essere tollerati è rinunciare ad essere compresi, e quindi rinunciare a testimoniare 'la Via, la Verità e la Vita'”.

Tags:
libertà religiosapersecuzione cristiani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni