Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconApprofondimenti
line break icon

Francia: no all'obiezione di coscienza per le "nozze gay"

© DR

Rossoporpora - pubblicato il 22/10/13

Altro punto contestabile è quello dell’imparzialità del ‘Consiglio costituzionale’, richiesta dall’articolo 6 della Convenzione europea.  Da una parte diversi membri del ‘Consiglio costituzionale’ hanno già da tempo espresso la loro adesione al ‘matrimonio gay’; d’altra parte il plenum del ‘Consiglio costituzionale’ ha già approvato la legge Hollande-Taubira prima della sua promulgazione. Il fatto che gli stessi giudici decidano più volte sullo stesso oggetto, osserva Puppinck, dovrebbe “essere sufficiente per la Corte di Strasburgo a dubitare dell’imparzialità oggettiva” del ‘Consiglio costituzionale’.

In conclusione un ricorso dei sindaci obiettori alla Corte europea avrebbe di certo diverse possibilità di essere accolto. Tuttavia la Corte è soggetta a influenze politiche di rilievo, più forti se il primo giudizio viene dato da una sezione composta di giudici particolarmente ideologicizzati.

SONDAGGIO IFOP DI FINE SETTEMBRE: IL 54% DEI FRANCESI PER IL RICONOSCIMENTO DELL’OBIEZIONE DI COSCIENZA DA PARTE DEI SINDACI

Secondo un sondaggio condotto dall’Institut français d’opinion publique (Ifop) alla fine di settembre, il 54% dei francesi era schierato per il riconoscimento dell’obiezione di coscienza dei sindaci alla legge Hollande-Taubira. Il ‘sì’ al riconoscimento dell’obiezione era maggioritario in particolare tra gli elettori del centro-destra (75%) e del Fronte nazionale (62%), tra i maschi (56%, contro il 53% delle femmine), in tutte le classi d’età salvo che tra i 25 e i 34 anni (anche tra i 18 e 24 anni il 51% si dichiara d’accordo con l’obiezione), in tutte le professioni (salvo che tra artigiani o commercianti), nei comuni rurali, urbani di provincia e anche nell’agglomerazione parigina (55%).

Pure tra gli elettori di sinistra il ‘sì’ al riconoscimento dell’obiezione raccoglieva comunque il 38% dei consensi (44% tra i verdi). Del resto chi aveva dichiarato il 20 novembre 2012, davanti a migliaia di sindaci francesi in congresso, che- a proposito della legge sui ‘matrimoni gay’ e relative celebrazioni – “le possibilità di delegare esistono, esse possono anche essere ampliate (…) La legge si applica per tutti, tuttavia nel rispetto della libertà di coscienza”? Nientepopodimeno che il presidente della Repubblica François Hollande. Il quale, ricevendo il giorno dopo una rappresentanza di promotori dei diritti lgbt, aveva però fatto un fulmineo dietro-front, promettendo agli interlocutori che nella legge non si sarebbe parlato di libertà di coscienza. 

In ogni caso il ‘no’ della ‘corte costituzionale’ francese all’obiezione di coscienza in riferimento alla celebrazione civile di ‘matrimoni gay’ è un altro passo – psicologicamente di importanz
a non minima – verso l’instaurazione in tutta Europa della dittatura del ‘pensiero unico’ in materia di diritto di famiglia. Dopo Parigi, toccherà a Roma?

  • 1
  • 2
Tags:
franciaobiezione di coscienza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni