Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 15 Agosto |
San Massimiliano Maria Kolbe
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

La Madonna disse a Pellevoisin: “Mancano di rispetto a mio Figlio“ 

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
Statue de Notre Dame de Miséricorde

Esves-37240, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 12/07/22

Durante le prime apparizioni alla veggente Estelle Faguette, la Vergine utilizzò questi termini molto duri e le preannunciò la guarigione. Il caso è ancora aperto in Vaticano

Le prime otto apparizioni della Madonna a Pellevoisin in Francia – il cui culto è stato riconosciuto dal vescovo locale, ma sulle visioni il Vaticano non si è ancora pronunciato – sono probabilmente le più importanti e inquietanti. Poiché si sono verificati: una presenza demoniaca tangibile, una guarigione instantanea e inspiegabile, dei messaggi della Madonna molto gravi.

Photograph_of_Estelle_Faguette.jpg
La veggente di Pellevoison.

Le prime cinque apparizioni e le tre successive

Si possono dividere in due categorie. Le prime cinque manifestazioni di Nostra Signora della Misericordia (1876) riguardavano la guarigione della veggente Estelle Faguette, gravemente ammalata di tumore e paralisi a un braccio. Le tre successive la prepareranno, nell’umiltà, a servire da strumento alla Divina Misericordia. Esse si manifesteranno quattro mesi più tardi.

In tutto le apparizioni sono state quindici, dal 14 febbraio al 15 dicembre 1876.  I dialoghi tra Estelle Faguette e la Madonna a Pellevoisin, sono riportati nel libro “Estelle Faguette” (edizioni Segno), dall’autore Marcello Stanzione. 

Il demonio orribile

Nelle prime tre apparizioni, si legge nel libro, mentre il demonio si mostrava sotto forma umana orribile e minacciosa, per cercare di turbare e di terrorizzare la ragazza. La Vergine si manifestò subito col suo velo blu, la sua tunica, d’un bianco matto, chiusa al collo ed alle braccia, trattenuta in vita da un cordone e recante sul petto un pezzo di stoffa d’un biancore più eclatante. 

“Non temere nulla, figlia mia!”, disse la Vergine, e il demonio fuggì. 

“Chi è Colei che sorge come l’aurora, bella come la luna, splendente come il sole, temibile come dei battaglioni?” (Cantico dei cantici 6,20). 

“Abbi pazienza, le disse Nostra Signora, tu avrai ancora da soffrire per cinque giorni in onore delle piaghe di mio Figlio, sabato, sarai morta o guarita”. 

“Tu sarai guarita sabato”

La notte seguente Maria le dice: “Mio Figlio si è lasciato intenerire, tu sarai guarita sabato”. 

La notte successiva, ancora, Estelle sente Maria confidarle: “Io sono tutta misericordiosa e regno su mio Figlio… La tua letterina di settembre ha toccato il mio Cuore di Madre… Quello che più mi ha toccato, è questa frase: “Vedete il dolore dei miei genitori se venissi loro a mancare, essi sono alla vigilia dal mendicare il loro pane…”. E nella quarta apparizione, la notte seguente, Maria insistette: “Io sono tutta misericordiosa… Tu pubblicherai la mia gloria, fai tutti i tuoi sforzi!”. 

“Ex voto” di marmo bianco

Nella notte tra il venerdì ed il sabato, Estelle ha la visione di un “ex-voto” di marmo bianco sul quale sono incise queste parole: “Ho invocato Maria nel più profondo della mia miseria – Ella mi ha ottenuto da suo Figlio una totale guarigione – Estelle F.”. 

Al di sopra si distaccava un cuore d’oro infiammato, trapassato da una spada e circondato da una corona di rose. 

Il grave monito di Maria

E siccome Estelle chiede alla Vergine come ella può mettersi al servizio del Salvatore e di Sua Madre, Maria le risponde: “Ci si può salvare in tutte le condizioni; dove tu sei, puoi fare molto bene e pubblicare la mia gloria”. “Quello che più mi affligge, confida allora Nostra Signora, è la mancanza di rispetto che si ha per mio Figlio nella Santa Comunione e l’attitudine di preghiera che si prende quando lo spirito è impegnato in altre cose…”. E poco a poco, Maria si attenua nella luce e scompare. 

PELLEVOISIN-SCAPULAIR-ciric_163410.jpg
Lo scapolare di Pellevoisin: la Madonna chiese ad Estelle di indossarlo, nell’ultima apparizione.

Il segno della croce

Il cuore di Estelle, scrive Stanzione nel libro dedicato alla veggente di Pellevoisin, “batte fortemente, ella soffre atrocemente poi, è un riposo inatteso… Ella si sente guarita, si sa guarita. Il suo braccio destro, comunque, resterà paralizzato fino al momento in cui il curato della parrocchia le chiederà, dopo la comunione, di fare il suo segno di croce”.

 Clicca qui per acquistare il libro “Estelle Faguette” (edizioni Segno),

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
apparizioni marianemadonnaveggenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni