Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 07 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

All’elevazione a Messa, bisogna guardare in alto o chinarsi?

Questo articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus
Catholic mass.

Pascal Deloche | Godong

Philip Kosloski - pubblicato il 17/06/22

Qualunque cosa si faccia, è importante un atto di reverenza quando Gesù diventa presente nelle specie consacrate

In una Messa cattolica romana, la consacrazione del pane e del vino è in genere caratterizzata dall’elevazione dell’ostia e del calice, spesso accompagnata dal suono dei campanelli.

Spesso, poi, c’è un breve periodo di silenzio, quando il sacerdote non dice più altro ed eleva semplicemente l’ostia o il calice perché tutti vedano. Dopo ogni elevazione, il sacerdote si genuflette.

All’elevazione bisognerebbe guardare in alto o chinarsi?

Dopo l’introduzione dell’elevazione dell’ostia e del calice a Messa nel XIII secolo, una delle risposte più comuni delle persone è stata il fatto di chinare il capo in segno di reverenza. Era un modo per riconoscere la Presenza Reale di Gesù nell’Eucaristia e l’arrivo del Re dei Re.

Nel XVI secolo, questo gesto è stato prescritto da vari Concili, ed è diventato una risposta standard.

San Pio X ha tuttavia suggerito una risposta diversa, incoraggiando i fedeli a guardare in alto e ad adorare l’ostia eucaristica o il calice.

San Pio X previde un’indulgenza a chiunque dicesse “Mio Signore e mio Dio… con fede, pietà e amore, guardando il Santissimo Sacramento durante l’elevazione a Messa o esposto sull’altare”.

Molti cattolici recitano questa preghiera in silenzio mentre guardano l’Ostia elevata, e pregano “Mio Gesù, misericordia” all’elevazione del calice. Possiamo chinare il capo quando il sacerdote si genuflette dopo ogni elevazione.

Entrambi i gesti possono essere compiuti con fede, e possono portare a un aumento dell’amore nei confronti di Dio.

Non c’è un gesto “giusto”, perché dipende interamente dalla fede dell’individuo e da quale gesto rappresenti meglio il suo rapporto con Dio.

Qualunque cosa facciate, è importante un atto di reverenza quando Gesù diventa presente nelle specie consacrate.

Il resto dell'articolo è riservato ai membri di Aleteia Plus

Sei già membro? Per favore, fai login qui

Gratis! - Senza alcun impegno
Puoi cancellarti in qualsiasi momento

Scopri tutti i vantaggi

Aucun engagement : vous pouvez résilier à tout moment

1.

Accesso illimitato a tutti i nuovi contenuti di Aleteia Plus

2.

Accesso esclusivo per pubblicare commenti

3.

Pubblicità limitata

4.

Accesso esclusivo alla nostra prestigiosa rassegna stampa internazionale

5.

Accedi al servizio "Lettera dal Vaticano"

6.

Accesso alla nostra rete di centinaia di monasteri che pregheranno per le tue intenzioni

Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Sostieni i media che promuovono i valori cristiani
Tags:
Messa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni