Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 04 Luglio |
San Tommaso
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

L’odissea di una coppia ucraina giunta in America Latina

WEB3-UKRAINIAN-MIGRANTS-BOLIVIA-@KatheCalderonV.jpg

Pablo Cesio - pubblicato il 15/03/22 - aggiornato il 28/06/22

Sono in Bolivia come “ospiti illustri” e in qualità di rifugiati. Vari Paesi latinoamericani si sono mostrati disposti a dare rifugio agli Ucraini che fuggono dalla guerra

Oksana e Mykhailo Karpenko sono due Ucraini arrivati il pomeriggio di domenica 13 marzo all’aeroporto internazionale Viru Viru della Bolivia. Sono giunti dall’Argentina, Paese in cui erano atterrati il giorno prima dopo che le autorità per le migrazioni non avevano permesso loro l’ingresso a Santa Cruz.

Secondo quanto ha reso notoEl Deber, però, le autorità locali si sono rese conto dell’errore, hanno chiesto scusa e hanno organizzato il trasferimento dall’Argentina alla Bolivia dei due come “ospiti illustri” e in qualità di rifugiati.

Il viaggio di questi due cittadini ucraini è stato una sorta di Via Crucis, non solo perché venerdì scorso (secondo Venerdì di Quaresima) inizialmente non è stato permesso loro di entrare nel Paese sudamericano (sono rimasti bloccati fino a sabato), ma soprattutto per tutto quello che si sono dovuti lasciare indietro per via della guerra tra Russia e Ucraina.

Domenica, però, è cambiato tutto. Sono stati accolti con tutti gli onori dai residenti ucraini in Bolivia e dalle organizzazioni per la difesa dei diritti umani.

El Deber prosegue dicendo che la prima persona a stringere loro la mano è stata Ludmila Kundenko, ucraina in Bolivia dal 1976 e che ha confermato che ospiterà la coppia in casa sua.

Le immagini dell’invasione russa dell’Ucraina dal 24 febbraio sono davvero laceranti. Morte, distruzione e finora più due milioni di Ucraini fuggiti dal Paese.

In questo contesto, vari Paesi dell’America Latina hanno iniziato a far tornare i proprio compatrioti e a offrire rifugio agli Ucraini.

Vari Paesi, come Messico, Argentina e Brasile, hanno numerosi cittadini di origine ucraina. Il Brasile è uno dei quattro Paesi con più immigrati ucraini al mondo.

Tags:
boliviarifugiatiucraina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni