Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 24 Gennaio |
Santa Marianne (Barbara) Cope di Molokai
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

L’angelo custode mise in fuga il demonio e salvò una monaca carmelitana

UMB-O/Shutterstock

don Marcello Stanzione - pubblicato il 29/11/21

L’Angelo custode assiste l’anima nelle tentazioni, rappresentandole l’orrore del male in cui il demonio vuole trascinarla

Il demonio si sforza di trascinarci al male. Ispira all’uno l’amore disordinato dei beni della terra. Si compita di sedurre l’altro col pasto della ghiottoneria o dei piaceri illeciti. Eccita questi alla gelosia, alla collera, all’odio, alla vendetta. Porta quegli alle imprecazioni, alle bestemmie, alla disperazione. 

Il demonio cerca le passioni in ognuno di noi. Spia i movimenti del nostro cuore. Sa trovare dei pretesti e degli oggetti che ci mettono in pericolo di cadere sotto la sua tirannia.

L’angelo custode e le tentazioni

L’Angelo custode, invece, assiste l’anima nelle tentazioni, rappresentandole l’orrore del male in cui il demonio vuole trascinarla, mostrandole l’amore di Nostro Signore, i seguiti del peccato, il temibile giudizio di Dio, i supplizi eterni dell’inferno. Spesso anche egli distoglie da lei le occasioni pericolose. “Egli è – dice san Bonaventura – così attivo nel custodirci e nel difenderci contro le suggestioni del tentatore, che questi non può nuocerci che se noi non lo vogliamo”.

Le vessazioni esteriori

Talvolta, su di uno speciale permesso di Dio, il demonio, rivestendo diverse forme, si dona ad ogni tipo di soperchierie e di vessazioni esteriori, e ad ogni tipo di cattivi trattamenti. Anche qui, il buon Angelo custode non manca di intervenire; ve ne dono le prove.

Il demonio al ritiro spirituale

La beata Maria degli Angeli (Torino, 7 gennaio 1661 – Torino, 16 dicembre 1717), monaca carmelitana, ha lasciato questo scritto in merito alle azioni del demonio e dell’angelo custode, da lei subite: 

“Nel mese di febbraio 1686, come stavo per iniziare gli esercizi spirituali del ritiro, ecco che si fa nella stanza uno spaventoso rumore, come se si avesse voluto mettere tutto sotto sopra. Io non sapevo da dove ciò proveniva, quando, improvvisamente, il demonio si fece sentire con urla e grida. In mezzo a quel frastuono infernale, feci ricorso a Nostro Signore e gli dissi: “Dove siete dunque, amore mio? Io sono in ritiro per godere di voi, e voi mi lasciate in simile compagnia?”. Nostro Signore si mostrò sensibile a quel lamento amoroso. E tramite il suo Angelo custode, cacciò il nemico, che se ne fuggì precipitosamente e con fracasso”.

MARIANNA
La Beata Maria degli Angeli.
Tags:
angeli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni