Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Dicembre |
San Francesco Saverio
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

La vita e la morte incredibili di un uomo che ricordano quelle di San Giuseppe

Paul Coakley

Knights of Columbus Supreme Council | YouTube | Fair Use

Cerith Gardiner - pubblicato il 12/11/21

Ispiratevi al crescente appello #livelikepaul

In un video recente condiviso su Youtube dai Cavalieri di Colombo possiamo conoscere la vita incredibile di Paul Coakley, un giovane padre e marito morto ad appena 35 anni.

Anche se la sua morte è lacerante, ci offre l’opportunità di imparare di più su un amorevole padre di famiglia che ha dedicato la sua vita a vivere come Cristo e a ispirarsi a San Giuseppe, come tutti siamo chiamati a fare.

La moglie di Coakley, Ann, condivide la storia della loro vita insieme, un’unione nata dalle preghiere quotidiane di Ann alla Santissima Madre per conoscere il suo San Giuseppe. Ascoltarla e visionare il video dà un’idea di quanto sia profondo il suo amore.

Dopo aver pregato per anni, le preghiere di Ann sono state esaudite nel maggio 2007. Ha conosciuto Paul, e dopo pochi mesi hanno capito che erano chiamati a sposarsi e a creare la propria “chiesa domestica”.

Come parte del suo desiderio di creare una vita familiare veramente cattolica, la coppia ha pregato San Giuseppe chiedendo la sua intercessione per pregare Paul a trovare un lavoro che potesse mantenere la famiglia. Mentre recitava la novena a San Giuseppe Operaio, la coppia ha scoperto che presto avrebbe accolto un figlio adottivo nella sua famiglia.

Dopo tre aborti spontanei, questo è stato un segnale per loro del fatto che le loro preghiere venivano esaudite, soprattutto perché San Giuseppe è stato il “miglior padre adottivo di tutti i tempi”.

Paul ha lavorato sodo per la sua famiglia e nel suo ministero. Come San Giuseppe ha condiviso suo figlio con il mondo, Paul voleva condividere Cristo con gli altri, esortandoli a vivere come Lui.

L’irruzione della malattia

Nella primavera del 2014, Paul ha provato un dolore al petto. A Natale gli hanno detto che aveva talmente tanti tumori ai polmoni che era impossibile contarli. I tumori avevano provocato metastasi al cervello, il che ha portato a emorragie cerebrali.

Mnetre era in ospedale prendendosi cura di suo marito, Ann ha scoperto che il #prayforpaul stava facendo il giro del mondo. Ha ricevuto una “forza schiacciante” sapendo che molte persone si univano in preghiera per suo marito. È stato un dono di Dio per loro nel loro momento di necessità.

  • 1
  • 2
Tags:
san giuseppe
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni