Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 13 Aprile |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

La dottrina della Chiesa può essere sviluppata ma non alterata

BIBLE

Billion Photos | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 11/10/21

San Vincenzo di Lerino offre un esempio perfetto di come la dottrina della Chiesa può essere sviluppata nel corso del tempo, ma mai alterata

A volte può confondere vedere la Chiesa cattolica effettuare nuovi proclami relativi a quello in cui crede.

Il dogma dell’Assunzione di Maria è un ottimo esempio, essendo stato definito recentemente, nel 1950.

Può sembrare quindi una “nuova” dottrina, quando in realtà si tratta solo del fatto che la Chiesa ha definito qualcosa in cui credeva da secoli.

Un monaco del IV secolo, San Vincenzo di Lerino, offre un esempio chiaramente comprensibile in una lettera che figura nell’Ufficio delle Letture della Chiesa.

“Sviluppo significa che ogni cosa si espande per essere se stessa, mentre alterazione significa che una cosa viene cambiata passando da una a un’altra”.

San Vincenzo spiega che lo sviluppo è sempre positivo, l’alterazione no.

“La religione delle anime dovrebbe seguire la legge dello sviluppo dei corpi. Anche se i corpi sviluppano e dispiegano le loro parti col passare degli anni, restano sempre quello che erano. C’è una grande differenza tra il fiore dell’infanzia e la maturità dell’età, ma coloro che invecchiano sono le stesse persone che una volta erano giovani. Anche se la condizione e l’apparenza di un individuo possono cambiare, si tratta della stessa natura e della stessa persona”.

La chiave è il fatto che la Chiesa resta la stessa, anche se può sembrare diversa da quando era “bambina”.

L’alterazione, invece, sfigurerebbe la Chiesa e cambierebbe la dottrina per farla diventare qualcosa di completamente diverso.

“Se, però, la forma umana dovesse trasformarsi in qualche modello che non appartiene alla sua natura, o perfino se venisse aggiunto qualcosa alla somma dei suoi membri o sottratto ad essa, tutto il corpo necessariamente perirebbe, diventerebbe grottesco o quantomeno verrebbe indebolito. Allo stesso modo, la dottrina della religione cristiana dovrebbe seguire queste leggi di sviluppo, ovvero diventare più salda nel corso degli anni, più ampia col tempo, più esaltata man mano che avanza a livello di età”.

La lettera di San Vincenzo offre i criteri perfetti per quando i leader della Chiesa si riuniscono per discutere le questioni ecclesiali. Lo sviluppo è positivo e degno di lode, ma l’alterazione, aggiungere o sottrarre qualcosa alle convinzioni, va sempre evitata.

Tags:
dottrina cattolica
Top 10
See More