Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni da Capestrano
Aleteia logo
home iconFor Her
line break icon

Quando potremo sentirci protetti dal Coronavirus e dalle varianti?

TEENAGER, BOY, PORTRAIT

Phovoir | Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 05/10/21

Purtroppo non è ancora tempo di tornare alla vita che facevamo prima della pandemia. Ma siamo sulla buona strada. Non sappiamo ancora quanto ci vorrà, ma prima ci vacciniamo tutti, prima il virus smetterà di circolare.

Di Alberto Eugenio Tozzi

Tra il 2020 e il 2021 abbiamo assistito a uno straordinario progresso della scienza, che fino a poco tempo fa sarebbe stato inimmaginabile: in meno di un anno sono stati creati e messi in commercio dei vaccini efficaci e sicuri contro il nuovo Coronavirus.

In passato ci sarebbero voluti molti anni per ottenere questo risultato. E invece nel 2020 l’emergenza sanitaria internazionale ha spinto molti Stati a mettere in campo, insieme, risorse economiche, scientifiche e organizzative che hanno velocizzato tantissimo i tempi di sviluppo del vaccino.

VACCINATION

Da giugno 2021 vaccino anche per i ragazzi sopra i 12 anni

Le sperimentazioni sono state organizzate in modo da risparmiare tempo – senza però saltare nessuno dei passaggi che servono per verificare se un vaccino è sicuro ed efficace. Le procedure burocratiche, che in passato causavano incredibili rallentamenti, sono state snellite e accelerate. Il risultato è che da dicembre 2020 il vaccino contro il Coronavirus è disponibile per tutti gli adulti, e da giugno 2021 anche per i ragazzi sopra i 12 anni.

E ormai i dati parlano chiaro: è grazie ai vaccini che riusciremo a sconfiggere questo virus e a tornare a una vita normale. Ma quanto ci vorrà ancora?

Quando riusciremo a sconfiggere il virus e le varianti?

A questa domanda è molto difficile dare una risposta. Ma sappiamo che il tempo è una variabile fondamentale: prima ci vacciniamo, meglio è. Probabilmente nel prossimo futuro, anche se il Coronavirus continuerà a circolare, potremo sopportarlo proprio in virtù della vaccinazione.

Vediamo il perché.

Innanzitutto, sappiamo che chi ha fatto il vaccino ha basse probabilità di ammalarsi di Coronavirus, e di trasmetterlo ad altre persone. Ma sappiamo per certo anche che il vaccino protegge quasi al 100% dalle forme gravi di malattia. In altre parole, i vaccinati possono prendere il virus ma, tranne rarissime eccezioni, non finiranno in ospedale, e soprattutto non finiranno in terapia intensiva e non moriranno.

Adolescenti con malattie croniche

Questo è importante soprattutto per quelle persone che corrono maggiori rischi di sviluppare forme gravi di COVID-19, in particolare gli anziani, e le persone già malate – inclusi gli adolescenti con malattie croniche (per questo, è importante che i ragazzi con malattie croniche facciano il vaccino al più presto, perché possono ammalarsi in maniera grave a causa del Coronavirus, ma possono fare il vaccino tranquillamente, senza nessun rischio in più rispetto ai compagni sani).

Le varianti

C’è un’altra ragione per la quale è importante vaccinarsi presto. Molti tipi di virus, replicandosi velocemente (come quando circolano molto) possono sviluppare delle mutazioni del loro codice genetico. Alcune di queste mutazioni possono, ad esempio, renderli più contagiosi. Si tratta delle cosiddette “varianti”.

La variante Delta, che sta circolando in questo periodo, è contagiosa e riesce a circolare di più nei più giovani. Ora, se ci vacciniamo tutti, e al più presto, il virus avrà meno possibilità di circolare e quindi di mutare, e per questo sarà meno probabile che emergano delle varianti pericolose.

La variante Delta

Per ora sappiamo che il vaccino funziona anche contro la variante Delta – anche se leggermente di meno rispetto alle varianti precedenti. In particolare, anche nel caso della variante Delta, chi è vaccinato ha meno probabilità di avere una forma grave. Non solo: se pure le persone vaccinate dovessero contrarre l’infezione, il vaccino fa sì che siano meno contagiose (cioè trasmettano di meno il virus ad altri) rispetto alle persone non vaccinate.

Prima ci vacciniamo tutti prima il virus smetterà di circolare

Anche grazie a questo il vaccino ci permetterà di contenere questa epidemia in futuro. Tuttavia, dato che è comunque possibile che un vaccinato trasmetta il Coronavirus, è importante continuare a portare la mascherina sempre, soprattutto nei luoghi chiusi e affollati.

In conclusione, purtroppo non è ancora tempo di tornare alla vita che facevamo prima della pandemia. Ma siamo sulla buona strada. Non sappiamo ancora quanto ci vorrà, ma prima ci vacciniamo tutti, prima il virus smetterà di circolare.

Quali altri vaccini devo fare in adolescenza?

QUI IL LINK AL MAGAZINE MULTIMEDIALE A SCUOLA DI SALUTE

Tags:
adolescenticoronavirus
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni