Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 25 Settembre |
San Cleofa
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

Ecco la vera tunica usata da San Francesco d’Assisi

ŚWIĘTY FRANCISZEK Z ASYŻU

Shutterstock

J.P. Mauro - pubblicato il 05/10/21

L'analisi scientifica sembra dimostrare che una tunica ritrovata a Cortona sia appartenuta al grande santo

San Francesco è uno dei santi cattolici più popolari di tutti i tempi. La sua comunità, l’ordine dei Frati Minori, nota come Francescani, è facilmente identificabile dal saio con il cappuccio, il cordone e i sandali, e come ordine mendicante (che chiede l’elemosina) il suo voto di povertà è rigoroso.

Come con molti dei santi più venerati, non mancano chiese che desiderano avvicinare i propri fedeli a San Francesco acquisendo le sue reliquie. Esistono quattro chiese che conservano tuniche che si crede siano state indossate dal santo, ma dopo una serie di analisi scientifiche realizzate nel 2007 il numero si è ridotto a tre. L’esame scientifico suggerisce però che una di queste è davvero autentica.

Un’équipe di fisici dell’IstitutoNazionale di Fisica Nucleare (INFN) di Firenze ha sottoposto alla datazione con il radiocarbonio le fibre di due tuniche che sarebbero appartenute al “Poverello” di Assisi. La prima si trovava nella chiesa di San Francesco di Cortona, la seconda nella basilica di Santa Croce a Firenze.

Jeanna Bryner diLive Science ha reso noto che si è scoperto che la tunica di Santa Croce era stata realizzata tra la fine del XIII secolo e la fine del XIV. Si sa che San Francesco è morto nel 1226, e quindi si è stabilito che questa tunica non può essergli appartenuta.

La tunica di Cortona è stata invece fatta risalire al periodo tra il 1155 e il 1225, all’interno dell’arco di vita del santo. Si crede che sia stato il successore di San Francesco, frate Elia, a portare la tunica a Cortona insieme ad altre due reliquie attribuite al santo, un cuscino ricamato e un libro dei Vangeli.

Non sono state realizzate analisi scientifiche sulle altre due tuniche che San Francesco dovrebbe aver indossato. Le due reliquie sono conservate ad Assisi e nel santuario de La Verna in Toscana.

Tags:
san francesco d'assisi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni