Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 20 Gennaio |
San Sebastiano
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

No, i vaccini non usano nanotecnologie di controllo e non sono in grado di alterare il nostro materiale genetico

peterschreiber.media | Shutterstock

Catholic-factchecking.com - pubblicato il 24/09/21

False le affermazioni al riguardo che circolano su WhatsApp

In queste settimane, circola su WhatsApp una diceria sul presunto uso di nanotecnologie nei vaccini Pfizer e Moderna e sul fatto che agiscano a livello “sperimentale con l’RNA messaggero”. Si afferma inoltre che questi vaccini “riscrivono, disgregano e alterano il materiale genetico, cosa considerata finora un atto criminale”. È tutto FALSO: i vaccini non contengono “nanotecnologie, un gene o un enzima azionabile” e non alterano il materiale genetico delle nostre cellule.

“Sapete che i vaccini – Pfizer o Moderna – contro il presunto Covid-19 agiscono a livello sperimentale con il vostro RNA messaggero con nanotecnologia incorporata, con un gene o un enzima ‘azionabile’ in base a interessi oscuri, e che questi vaccini riscrivono, disgregano e alterano il materiale genetico, cosa considerata finora un atto criminale?”, si legge.

In primo luogo, spiega Catholic-Factchecking.com, gli ingredienti dei vaccini sono pubblicati e chiunque può avervi accesso. In nessuno di quelli approvati si specifica l’utilizzo di una “nanotecnologia azionabile”, né negli ingredienti né nella tecnologia su cui si basano, il cui funzionamento è già stato spiegato. Quello che inseriscono i vaccini a mRNA, come quelli Pfizer o Moderna, è una capsula lipidica sintetizzata artificialmente, che serve a portare il materiale genetico alle cellule in modo efficace. Una volta arrivate all’interno della cellula, queste nanoparticelle grasse si fondono con la membrana cellulare rilasciando il loro contenuto, come ha spiegato nel suo blog Lluís Montoliu, biotecnologo del Centro Nazionale Spagnolo di Ricerca (CSIC). Questo sistema è considerato nanotecnologia, definito semplicemente come la scienza di manipolare la materia su scala atomica, ma non è affatto “azionabile”.

I vaccini a mRNA non modificano il genoma

Il messaggio afferma anche che i vaccini “riscrivono, disgregano e alterano il materiale genetico”, affermazione che abbiamo già confutato. ICenters for Disease Control and Prevention (CDC) assicurano che sia i vaccini a mRNA che quelli a vettore virale “portano istruzioni (materiale genetico) alle nostre cellule e iniziano a costruire la difesa contro il virus che provoca il Covid-19”. Ad ogni modo, “il materiale non entra mai nel nucleo della cellula, in cui è immagazzinato il nostro DNA”. L’organismo indica quindi che “il materiale genetico nei vaccini non può affatto influire o interagire con il nostro DNA”.

Tags:
Tutto sui vaccini anti COVID-19
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni