Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconSpiritualità
line break icon

Pensavate che la vostra vita sarebbe stata facile per il fatto di essere cattolici?

REGRETFUL WOMAN

Shutterstock

Claudio De Castro - pubblicato il 21/06/21

Soffriamo e non comprendiamo perché

“Del resto, tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati”
 (II Timoteo 3, 12)

Essere cattolico è la cosa migliore che mi sia capitata. Mi sento felice, accolto nella nostra santa Madre Chiesa. Non è perfetta, ma la amo. So anche che praticare la fede e perseverare nella preghiera non mi libererà dalle difficoltà della vita quotidiana – al contrario, nel cammino affronterò situazioni dalle quali riuscirò a uscire solo con l’aiuto di Dio.

Devo confessare che ci sono atteggiamenti che non ho mai capito, come l’affanno nel far danno al prossimo. In quale momento dimentichiamo che siamo tutti fratelli?

Soffriamo e non capiamo perché.

A livello personale mi costa molto comprenderlo. Non è la prima volta che sento un sacerdote dire nella sua omelia: “Molte persone mi si avvicinano preoccupate e mi dicono: ‘Padre, vado a Messa tutti i giorni, recito il santo Rosario, mi confesso, faccio tutto il bene che posso e mi succedono cose negative. Perché?’”

Perché alle persone buone capitano cose negative?

È una domanda ricorrente, su cui molti hanno riflettuto cercando di comprendere e di trovare una soluzione. Credo che le risposte siano nelle Sacre Scritture. Dobbiamo leggere la Bibbia.

A volte si tratta della pedagogia di Dio, che ci corregge perché siamo compassionevoli e umili, perché perdoniamo i nostri nemici ed eleviamo lo sguardo al cielo. Apriamo la Bibbia e leggiamo in Ebrei 12:

“Figlio mio, non disprezzare la disciplina del Signore, e non ti perdere d’animo quando sei da lui ripreso; perché il Signore corregge quelli che egli ama, e punisce tutti coloro che riconosce come figli. Sopportate queste cose per la vostra correzione. Dio vi tratta come figli; infatti, qual è il figlio che il padre non corregga? Ma se siete esclusi da quella correzione di cui tutti hanno avuto la loro parte, allora siete bastardi e non figli. Inoltre abbiamo avuto per correttori i nostri padri secondo la carne e li abbiamo rispettati; non ci sottometteremo forse molto di più al Padre degli spiriti per avere la vita? Essi infatti ci correggevano per pochi giorni come sembrava loro opportuno; ma egli lo fa per il nostro bene, affinché siamo partecipi della sua santità. È vero che qualunque correzione sul momento non sembra recare gioia, ma tristezza; in seguito tuttavia produce un frutto di pace e di giustizia in coloro che sono stati addestrati per mezzo di essa”.

La pedagogia di Dio è molto speciale, e si può riconoscere alla fine del cammino, quando tutto acquista un senso. Se in questo momento vivete una situazione difficile che non comprendete, aiuterebbero forse la preghiera, abbandonarvi nelle mani amorevoli di Dio e chiedergli consolazione e misericordia. Dio, che è amore, non vi abbandonerà mai. Ve lo garantisco. Coraggio!

Tags:
cattolicesimosofferenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni