Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

5 abitudini che ostacolano la guarigione interiore

KieferPix | Shutterstock

José Miguel Carrera - pubblicato il 03/05/21

I blocchi ci neutralizzano, creano una cappa di falsa protezione, ostruendo tutta la nostra vita

Sappiamo che non siamo soli in questo cammino, che abbiamo un grande consigliere, che è lo Spirito Santo. Dobbiamo promuovere una maggiore intimità con Lui, perché è Gesù che ci ha detto che avrebbe mandato il Paraclito, lo Spirito di verità, perché venisse e abitasse in noi, e che ci avrebbe rivelato tutto (Gv 14, 26). Ciò vuol dire crescere nella vita emotiva e spirituale. Per questo, in ogni situazione della nostra vita dobbiamo chiedere allo Spirito Santo di aiutarci, di non permetterci di fare cose sbagliate.

Gli ostacoli e i blocchi ci neutralizzano, creano una cappa di falsa protezione, ostruendo tutta la nostra vita e spezzando la comunicazione del nostro inconscio nei confronti della verità che dobbiamo vivere. Ecco gli ostacoli principali per la guarigione interiore: mancanza di perdono, menzogna, mancanza di pentimento, risentimento e uso di pratiche occulte.

Primo ostacolo – La mancanza di perdono

Potremmo dire che la mancanza di perdono sia l’unico e il più grande blocco per una vera guarigione interiore. La guarigione si verifica quasi immediatamente quando perdoniamo e viviamo riconciliati, perché è un comandamento del Signore che si ritrova nel Vangelo di Luca: (Lc 6, 36-37): “Siate misericordiosi come è misericordioso il Padre vostro”. Perdonate e sarete perdonati. Gesù ci chiede di perdonarci, di pregare, amarci e benedire i nostri nemici. Se il nemico non vuole la riconciliazione e abbiamo già provato di tutto, abbiamo testimoni del fatto che non vuole, ci siamo confessati e abbiamo parlato con la Chiesa, Gesù ci chiede di trattare questo nemico come un pagano. Dobbiamo rallegrarci, essere felici, perché non c’è più colpa nel nostro cuore.

In realtà, quando le persone ci feriscono pensiamo a vendicarci, ad augurare loro la stessa sofferenza, e ci sentiamo perfino bene a farlo. In fondo, vogliamo che l’altro soffra per via del nostro dolore. Spesso la persona che ci ha feriti non si è neanche accorta di averlo fatto, non è consapevole del male che ci ha provocato. Forse è per via dell’ignoranza, o forse dell’incapacità, o della cattiveria involontaria (la persona fa le cose tanto per farle, senza pensare alle conseguenze). Per questo, Gesù dice che l’unico modo di liberarsi è perdonare.

Secondo ostacolo – Menzogna

La menzogna è un grande blocco per la nostra cura e liberazione. Possiamo dire che è quasi impossibile che una persona si liberi finché mente. A causa della sofferenza, spesso inventa storie sul suo dolore nel tentativo di giustificarsi.

Il demonio, sapendo questo, istiga la persona a mentire, perché è il padre della menzogna (Gv 8, 44). Le persone interagiscono con le storie altrui e le mescolano alla propria, inventano scuse per la loro situazione, in cui la colpa è sempre dell’altro, sono vittime, raccontano fatti che mescolano con una realtà virtuale. La prima cosa è che il demonio è bugiardo, e non gli si può dare molta attenzione. È molto più importante ascoltare lo Spirito Santo.

  • 1
  • 2
Tags:
guarigione interiore
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
4
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni